Home > Catholica

Eremita in Svizzera: un ex agente ci prova

20.08.2017 - aggiornato: 21.08.2017 - 08:44

IL PERSONAGGIO - La storia di Micheal Daum, ex poliziotto tedesco, che si è ritirato nell’ottobre 2016 nell’antico eremitaggio di Santa Verena, a nord di Soletta.

Michael Daum, sposato e padre di cinque figli.

di Cristin Vonzun

C’è qualcuno in Svizzera che ha scelto la vita eremitica e non è l’unico. Le cronache più recenti nella Svizzera tedesca hanno riportato l’attenzione, nell’anno del seicentesimo di Nicolao della Flüe, su scelte di vita simili a quella del Santo Patrono, in particolare si è sentito parlare nei mesi scorsi dall’ex poliziotto tedesco Michael Daum, ritiratosi nell’ottobre 2016 nell’antico eremitaggio di Santa Verena, a nord di Soletta. La storia dell’eremo della Verenaschlucht viene fatta risalire addirittura all’anno 300 circa, quando in un angusto antro nella roccia a nord di Soletta avrebbe abitato Santa Verena in persona, giunta lì dall’Egitto. Grazie a lei gli Alemanni si sarebbero convertiti al cristianesimo. Una delle due cappelle dell’eremo risale in parte al XII secolo. La prima notizia di un eremita abitante in questo luogo è del 1442. Dal 1588 è poi provata una serie ininterrotta di successori giunti fino ad oggi. Questo luogo, abitato per secoli da eremiti e eremite, oggi è amministrato dal consiglio patriziale del luogo che sceglie anche, su concorso, a chi affidare l’eremo. Un luogo che dovrebbe essere riservato al silenzio e che così si vorrebbe preservare, anche se poi lo si trova tra le mete delle proposte turistiche del sito del locale ente di Soletta città. Un via vai di gente che ha causato, almeno negli ultimi anni, malumore negli eremiti che si sono succeduti.

Michael Daum è il corpulento signore tedesco con una folta barba bianca che è subentrato in questo luogo di ritiro, ad una religiosa che ha abitato l’eremo per un certo tempo, ma che poi è partita proprio perché non le pareva che la tranquillità eremitica fosse rispettata dai numerosi visitatori e perchè, donna, aveva subito delle minacce. Il nuovo eremita è sposato e padre di 5 figli, di cui uno, come dice lui, già «in Cielo». Daum ha alle spalle una carriera nella polizia tedesca che si è precocemente interrotta nel 1984 a causa di un incidente. Da quel momento l’ex poliziotto si è rifatto una vita: ha studiato teologia cattolica, pedagogia e psicologia. Negli anni successivi ha frequentato monasteri, conventi, ritiri spirituali e ha approfondito la contemplazione cristiana. L’incontro con monaci e monache di clausura ha fatto il resto, facendo maturare in Michael Daum il desiderio di una vita eremitica. Queste sue caratteristiche hanno spinto il patriziato ad attribuire l’eremo di Santa Verena proprio a lui. La cappella di Santa Verena è a disposizione di chi si reca a visitare l’eremo e viene aperta da Daum ogni mattina alle 10 e chiusa ogni sera alle 17. Daum è molto fermo sul via vai di gente. «Desidero che questo luogo resti riservato al silenzio. Le persone vengono a cercare esattamente questo: tranquillità e silenzio». Luogo di silenzio ma anche di dialogo spirituale, così interpreta Daum l’eremo di Santa Verena e la sua presenza. «Non sono un recluso, ho scelto una vita di questo tipo restando tuttavia aperto all’incontro con la gente, come un uomo del popolo». I visitatori arrivano all’eremo anche da paesi stranieri. «Dal Brasile, Costa Rica, dalla Russia», dice Daum.  Molti vengono perché sono attirati dall’incontro con la curiosa figura di un eremita. Michael Daum però non vede se stesso come un personaggio pubblico. «Io non sono importante, ma è questo luogo di silenzio ad esserlo», ha dichiarato nell’unica intervista rilasciata mesi fa, un’eccezione perchè l’eremita non vuole avere visibilità mediatica. L’ex poliziotto non ha però troncato i rapporti con la famiglia, consenziente con la sua scelta e con la quale comunica via internet. I suoi figli arrivano di tanto in tanto all’eremo e sono le uniche persone a cui è permesso dormire all’interno della clausura. Per il resto, non c’è che augurare successo all’eremita, anche se gli ideali che hanno spinto Daum a Santa Verena si stanno confrontando in questi mesi con la realtà poco discreta del XXI secolo, dove tutto rischia sempre di essere troppo “social”   pubblico, soprattutto per chi cerca la solitudine per Dio e la preghiera. 

Catholica

Un popolo capace di fare figli ha futuro

Nell'Udienza del mercoledì il Papa ha ricordato le tappe del suo viaggio in Colombia. Al termine ha anche volto un pensiero alle vittime dell'alluvione a Livorno …

Catholica

Don Del-Pietro, una vita per i lavoratori

IL PERSONAGGIO - Ricorrono in questi giorni i 40 anni dalla morte del sacerdote ticinese, padre dell’OCST, che contribuì a dare al Ticino del dopoguerra il suo …

Catholica

A Taizé, dove Dio bussa al cuore dei giovani

SPECIALE SABATO - Un gruppo di ticinesi ha partecipato con 4mila giovani di tutta Europa a una settimana di vita comunitaria, amicizia e preghiera con i monaci della …

Catholica

"A difesa dei poveri nel nome del Vangelo"

SPECIALE SABATO - L'Arcivescovo Becciu, della Segreteria di Stato vaticana, ci parla di alcuni temi del magistero sociale del Papa alla vigilia del suo viaggio in Colombia …

Catholica

Si è spento l'ex primate inglese Murphy O'Connor

Murphy-O'Connor, arcivescovo emerito di Westminster e già primate cattolico d'Inghilterra e Galles, è stato il primo arcivescovo cattolico a recitare …

Catholica

Il Papa in dialogo con il sociologo Walton

Verrà dato prossimamente alle stampe in Francia un libro, dal titolo “Politique et société”, che contiene la trascrizione di dodici dialoghi di …

Catholica

Il viaggio del Papa in Colombia

Il Pontefice partirà mercoledì 6 settembre e farà tappa a Bogotà, Villavicencio, Madellin e Cartagena. Il suo rientro in Vaticano è …

Catholica

Il Papa in Myanmar e Bangladesh

Ufficiali le date in cui Francesco compirà un Viaggio Apostolico: dal 27 al 30 novembre in Myanmar e dal 30 novembre al 2 dicembre sarà in Bangladesh.

Catholica

Un'opera di speranza dove non c'era nulla

IL PERSONAGGIO - Padre Mario Pantaleo, un’amicizia che continua a Buenos Aires, raggiungendo 50mila persone e dando lavoro a 650 impiegati.

Catholica

"Dio piange con noi e ci sorprende"

(LE FOTO) Così il Papa nell'udienza generale del mercoledì, che è proseguita sul tema della speranza cristiana. Al termine Francesco ha pregato per i …

Catholica

37 milioni di follower per il Papa

I nove account Twitter del Pontefice hanno raggiunto un importante traguardo "social".

Catholica

Eremita in Svizzera: un ex agente ci prova

IL PERSONAGGIO - La storia di Micheal Daum, ex poliziotto tedesco, che si è ritirato nell’ottobre 2016 nell’antico eremitaggio di Santa Verena, a nord …

Catholica

Papa, ferie per la cura della sciatica

Se è vero che Bergoglio non va in vacanza dal 1974, è anche vero però che da tempo si prende del tempo in estate per curare la sua salute.

Catholica

"Peccatori che sperimentano la misericordia"

Così il Papa durante la seconda udienza generale dopo la pausa di luglio. Al termine della catechesi Francesco ha ricordato la strage in chiesa in Nigeria.

Catholica

"Senza gambe, senza braccia, senza limiti"

IL PERSONAGGIO - L'incredibile storia del giovane australiano Nick Vujicic, che gira il mondo per portare il suo messaggio di pace e speranza.

Catholica

Il cartello del Papa "Vietato lamentarsi"

Francesco, che trascorre le sue ferie rimanendo a casa senza perdere il buonumore, l'ha appeso all'ingresso del suo appartamento a Santa Marta.

Accesso e-GdP

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg