Home > Catholica

"Insieme verso la riconciliazione"

07.09.2017 - aggiornato: 08.09.2017 - 07:51

Così Papa Francesco incontrando il presidente colombiano Santos. Migliaia di persone in Piazza Bolivar per la benedizione dei fedeli. In attesa dell'incontro con i vescovi.

© EPA/ALESSANDRO DI MEO

Ha preso il via la seconda giornata di papa Francesco in Colombia. Per prima cosa il Pontefice ha incontrato le autorità nella Plaza de Armas della Casa de Narino, ossia il Palazzo presidenziale, dove successivamente ha fatto visita anche al presidente della Repubblica Juan Manuel Santos, che già lo aveva accolto nella serata di ieri all'aeroporto di Bogotà. 

Nel suo primo discorso di questo viaggio, Francesco ha parlato della necessità di riconciliazione dopo mezzo secolo di conflitto interno nel Paese. A suo avviso, ha detto, è necessario "rifuggire da ogni tentazione di vendetta e ricerca di interessi solo particolari e a breve termine. Quanto più difficile è il cammino che conduce alla pace e all'intesa, tanto più impegno dobbiamo mettere nel riconoscere l'altro, sanare le ferite e costruire ponti, nello stringere legami e aiutarci a vicenda".

Bergoglio ha quindi espresso il suo apprezzamento per gli sforzi compiuti, negli ultimi decenni, per porre fine alla violenza armata e trovare vie di riconciliazione, appunto. 

 

1504791635483.jpg

 

In piazza per la benedizione dei fedeli

Successivamente Francesco si è spostato con la sua "papamobile" aperta in mezzo alla gente di Bogotà, per arrivare in Piazza Bolivar, affollata da decine di migliaia di persone festanti, tra cui circa 22mila giovani.

Qui il Papa ha dapprima fatto visita alla cattedrale, intitolata all'Immacolata Concezione. Subito dopo, dal balcone del Palazzo cardinalizio, ha rivolto la sua benedizione ai fedeli.

L'incontro con i vescovi

Successivamente Bergoglio ha incontrato, sempre in Cattedrale, i vescovi colombiani. E a loro ha rivolto un lungo discorso ricordando che "la Colombia ha bisogno del vostro sguardo, sguardo di vescovi, per sostenerla nel coraggio del primo passo verso la pace definitiva, la riconciliazione, il ripudio della violenza come metodo, il superamento delle disuguaglianze che sono la radice di tante sofferenze, la rinuncia alla strada facile ma senza uscita della corruzione, il paziente e perseverante consolidamento della res publica, che richiede il superamento della miseria e della disuguaglianza"."Alla Chiesa non interessa altro che la libertà di pronunciare questa Parola","riconciliazione" E per papa Francesco, "non servono alleanze con una parte o con l'altra, bensì la libertà di parlare ai cuori di tutti". "Proprio lì avete l'autonomia di inquietare, lì avete la possibilità di sostenere una inversione di rotta", ha osservato. Francesco si è poi rivolto ai vescovi citando il grande scrittore cileno, Gabriel Garcìa Màrquez, che nel suo capolavotro "Cent'anni di solitudine" scrive: "Non pensavo che ci sarebbero volute tante parole per spiegare quello che si provava nella guerra, in realtà ne bastava una sola: paura". "Non è necessario che vi parli di tale paura - ha continuato il Pontefice -, radice avvelenata, frutto amaro e nefasta eredità di ogni conflitto. Desidero incoraggiarvi a continuare a credere che si può agire diversamente, ricordando che non avete ricevuto uno spirito da schiavi per ricadere nella paura; lo stesso Spirito testimonia che siete figli destinati alla libertà della gloria ad essi riservata".

 

Il resto del programma della giornata

In agenda nel pomeriggio (ormai sera tardi in Svizzera) l'incontro con il Comitato direttivo del Celam nella Nunziatura Apostolica e, a conclusione della giornata, la grande messa nel Parco Simon Bolivar, dove sono attesi circa 700mila fedeli e a margine della quale Francesco incontrerà un gruppo di vescovi venezuelani.

(Red/Ats)

Catholica

Coltivare la fede con curiosità e altruismo

SPECIALE SABATO - Il Gruppo Santa Lucia di Unitas, associazione che raggruppa ciechi e ipovedenti, offre visite alle Parrocchie, ritiri spirituali e pellegrinaggi.

Catholica

"Il peccato divide, sempre"

Nella prima udienza generale del 2018, il Pontefice ha proseguito con il ciclo di riflessioni dedicate alla Celebrazione eucaristica, spiegando il significato dell'atto …

Catholica

"Quel giorno quel neonato..."

SPECIALE SABATO - 40 anni di storie di accoglienza e di condivisione: quelle dei progetti portati avanti dalla Conferenza missionaria della Svizzera italiana.

Catholica

Il Papa in visita nelle terre di Padre Pio

Il Pontefice si recherà il 17 marzo 2018 a Pietrelcina e a San Giovanni Rotondo per il Centenario dell'apparizione delle sue stimmate e il 50esimo dalla sua …

Catholica

"Costruttore di ponti, non di muri"

IL PERSONAGGIO - L’impegno di don Giusto di Como a favore dei migranti, il quale ha fatto della sua parrocchia un centro di accoglienza.

Catholica

Panettone ticinese per la prima volta dal Papa

A fare assaggiare al Pontefice a Roma il prelibato dolce è stata la Società Mastri Panettieri-Pasticcieri ticinese. Francesco ha gradito e ringraziato …

Catholica

Una silenziosa bellezza tra le favelas

IL PERSONAGGIO - La 20enne ticinese Maria Paola ci racconta di Rosetta, missionaria italiana oggi 75enne, che 50 anni fa lasciò tutto per servire i più …

Catholica

Il povero che c'è in me

Domenica 19 novembre 2017 la prima Giornata mondiale dei poveri. Il commento del direttore di Caritas Ticino, Marco Fantoni. 

Catholica

Il programma del viaggio del Papa in Cile e Perù

Francesco si recherà dal 15 al 18 gennaio in Cile e dal 18 al 22 dello stesso mese in Perù. Due Paesi latino-americani uniti nella lingua, ma con storie diverse …

Catholica

Un nuovo sito per le Scuole cattoliche

Nuova offerta online per la Federazione svizzera, composta da 37 scuole membri a pieno titolo e 13 scuole private associate per un totale di 8.200 tra bambini e …

Catholica

Un'amicizia che colma tanti bisogni

IL PERSONAGGIO - Padre Maurizio Bezzi, nato e cresciuto vicino al lago d’Iseo, ora lavora con evangelici e islamici per i ragazzi di strada in Camerun.

Catholica

Martire della giustizia contro gli usurai

IL PERSONAGGIO - Sabato 4 novembre, una coraggiosa religiosa diventata troppo scomoda per tanti, suor Rani Maria, è stata beatificata in India.

Catholica

Frère Léo, nelle strade per gli ultimi

IL PERSONAGGIO - Neuchâtel ricorda con una targa il religioso, fondatore di un servizio di apostolato ecumenico di strada per persone fragili, a 10 anni dalla morte …

Catholica

Musulmani e cristiani insieme per la pace

SPECIALE SABATO - Incontro con il cardinale centrafricano Nzapalainga, che si oppone a chi definisce un conflitto tra gruppi religiosi ciò che sta accadendo nel suo …

Catholica

"La famiglia non è un ideale astratto”

SPECIALE SABATO -  Mons. Vincenzo Paglia ci illustra il rinnovamento accademico in atto nel centro di studi dopo il Motu Proprio di papa Francesco.

Catholica

Scartate da tutti, oggi sono capolavori

IL PERSONAGGIO - In Uganda, Paese poverissimo e martoriato dalle violenze, suor Rosemary Nyirumbe ha ridato speranza a oltre 2.000 ragazze.

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg