Home > Catholica

"Insieme verso la riconciliazione"

07.09.2017 - aggiornato: 08.09.2017 - 08:51

Così Papa Francesco incontrando il presidente colombiano Santos. Migliaia di persone in Piazza Bolivar per la benedizione dei fedeli. In attesa dell'incontro con i vescovi.

© EPA/ALESSANDRO DI MEO

Ha preso il via la seconda giornata di papa Francesco in Colombia. Per prima cosa il Pontefice ha incontrato le autorità nella Plaza de Armas della Casa de Narino, ossia il Palazzo presidenziale, dove successivamente ha fatto visita anche al presidente della Repubblica Juan Manuel Santos, che già lo aveva accolto nella serata di ieri all'aeroporto di Bogotà. 

Nel suo primo discorso di questo viaggio, Francesco ha parlato della necessità di riconciliazione dopo mezzo secolo di conflitto interno nel Paese. A suo avviso, ha detto, è necessario "rifuggire da ogni tentazione di vendetta e ricerca di interessi solo particolari e a breve termine. Quanto più difficile è il cammino che conduce alla pace e all'intesa, tanto più impegno dobbiamo mettere nel riconoscere l'altro, sanare le ferite e costruire ponti, nello stringere legami e aiutarci a vicenda".

Bergoglio ha quindi espresso il suo apprezzamento per gli sforzi compiuti, negli ultimi decenni, per porre fine alla violenza armata e trovare vie di riconciliazione, appunto. 

 

1504791635483.jpg

 

In piazza per la benedizione dei fedeli

Successivamente Francesco si è spostato con la sua "papamobile" aperta in mezzo alla gente di Bogotà, per arrivare in Piazza Bolivar, affollata da decine di migliaia di persone festanti, tra cui circa 22mila giovani.

Qui il Papa ha dapprima fatto visita alla cattedrale, intitolata all'Immacolata Concezione. Subito dopo, dal balcone del Palazzo cardinalizio, ha rivolto la sua benedizione ai fedeli.

L'incontro con i vescovi

Successivamente Bergoglio ha incontrato, sempre in Cattedrale, i vescovi colombiani. E a loro ha rivolto un lungo discorso ricordando che "la Colombia ha bisogno del vostro sguardo, sguardo di vescovi, per sostenerla nel coraggio del primo passo verso la pace definitiva, la riconciliazione, il ripudio della violenza come metodo, il superamento delle disuguaglianze che sono la radice di tante sofferenze, la rinuncia alla strada facile ma senza uscita della corruzione, il paziente e perseverante consolidamento della res publica, che richiede il superamento della miseria e della disuguaglianza"."Alla Chiesa non interessa altro che la libertà di pronunciare questa Parola","riconciliazione" E per papa Francesco, "non servono alleanze con una parte o con l'altra, bensì la libertà di parlare ai cuori di tutti". "Proprio lì avete l'autonomia di inquietare, lì avete la possibilità di sostenere una inversione di rotta", ha osservato. Francesco si è poi rivolto ai vescovi citando il grande scrittore cileno, Gabriel Garcìa Màrquez, che nel suo capolavotro "Cent'anni di solitudine" scrive: "Non pensavo che ci sarebbero volute tante parole per spiegare quello che si provava nella guerra, in realtà ne bastava una sola: paura". "Non è necessario che vi parli di tale paura - ha continuato il Pontefice -, radice avvelenata, frutto amaro e nefasta eredità di ogni conflitto. Desidero incoraggiarvi a continuare a credere che si può agire diversamente, ricordando che non avete ricevuto uno spirito da schiavi per ricadere nella paura; lo stesso Spirito testimonia che siete figli destinati alla libertà della gloria ad essi riservata".

 

Il resto del programma della giornata

In agenda nel pomeriggio (ormai sera tardi in Svizzera) l'incontro con il Comitato direttivo del Celam nella Nunziatura Apostolica e, a conclusione della giornata, la grande messa nel Parco Simon Bolivar, dove sono attesi circa 700mila fedeli e a margine della quale Francesco incontrerà un gruppo di vescovi venezuelani.

(Red/Ats)

Catholica

Un popolo capace di fare figli ha futuro

Nell'Udienza del mercoledì il Papa ha ricordato le tappe del suo viaggio in Colombia. Al termine ha anche volto un pensiero alle vittime dell'alluvione a Livorno …

Catholica

Don Del-Pietro, una vita per i lavoratori

IL PERSONAGGIO - Ricorrono in questi giorni i 40 anni dalla morte del sacerdote ticinese, padre dell’OCST, che contribuì a dare al Ticino del dopoguerra il suo …

Catholica

A Taizé, dove Dio bussa al cuore dei giovani

SPECIALE SABATO - Un gruppo di ticinesi ha partecipato con 4mila giovani di tutta Europa a una settimana di vita comunitaria, amicizia e preghiera con i monaci della …

Catholica

"A difesa dei poveri nel nome del Vangelo"

SPECIALE SABATO - L'Arcivescovo Becciu, della Segreteria di Stato vaticana, ci parla di alcuni temi del magistero sociale del Papa alla vigilia del suo viaggio in Colombia …

Catholica

Si è spento l'ex primate inglese Murphy O'Connor

Murphy-O'Connor, arcivescovo emerito di Westminster e già primate cattolico d'Inghilterra e Galles, è stato il primo arcivescovo cattolico a recitare …

Catholica

Il Papa in dialogo con il sociologo Walton

Verrà dato prossimamente alle stampe in Francia un libro, dal titolo “Politique et société”, che contiene la trascrizione di dodici dialoghi di …

Catholica

Il viaggio del Papa in Colombia

Il Pontefice partirà mercoledì 6 settembre e farà tappa a Bogotà, Villavicencio, Madellin e Cartagena. Il suo rientro in Vaticano è …

Catholica

Il Papa in Myanmar e Bangladesh

Ufficiali le date in cui Francesco compirà un Viaggio Apostolico: dal 27 al 30 novembre in Myanmar e dal 30 novembre al 2 dicembre sarà in Bangladesh.

Catholica

Un'opera di speranza dove non c'era nulla

IL PERSONAGGIO - Padre Mario Pantaleo, un’amicizia che continua a Buenos Aires, raggiungendo 50mila persone e dando lavoro a 650 impiegati.

Catholica

"Dio piange con noi e ci sorprende"

(LE FOTO) Così il Papa nell'udienza generale del mercoledì, che è proseguita sul tema della speranza cristiana. Al termine Francesco ha pregato per i …

Catholica

37 milioni di follower per il Papa

I nove account Twitter del Pontefice hanno raggiunto un importante traguardo "social".

Catholica

Eremita in Svizzera: un ex agente ci prova

IL PERSONAGGIO - La storia di Micheal Daum, ex poliziotto tedesco, che si è ritirato nell’ottobre 2016 nell’antico eremitaggio di Santa Verena, a nord …

Catholica

Papa, ferie per la cura della sciatica

Se è vero che Bergoglio non va in vacanza dal 1974, è anche vero però che da tempo si prende del tempo in estate per curare la sua salute.

Catholica

"Peccatori che sperimentano la misericordia"

Così il Papa durante la seconda udienza generale dopo la pausa di luglio. Al termine della catechesi Francesco ha ricordato la strage in chiesa in Nigeria.

Catholica

"Senza gambe, senza braccia, senza limiti"

IL PERSONAGGIO - L'incredibile storia del giovane australiano Nick Vujicic, che gira il mondo per portare il suo messaggio di pace e speranza.

Catholica

Il cartello del Papa "Vietato lamentarsi"

Francesco, che trascorre le sue ferie rimanendo a casa senza perdere il buonumore, l'ha appeso all'ingresso del suo appartamento a Santa Marta.

Accesso e-GdP

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg