Home > Catholica

Oltre un milione di fedeli a Bogotà

08.09.2017 - aggiornato: 08.09.2017 - 11:50

Tante le persone che hanno preso parte alla messa del Papa nella capitale.  Francesco ha invitato i giovani a tenere viva la gioia, comprendere gli errori e perdonare.

© foto twitter

In Colombia, "moltitudini di uomini e donne, bambini e anziani abitano una terra di inimmaginabile fecondità, che potrebbe dare frutti per tutti". "Ma anche qui, come in altre parti del mondo, ci sono fitte tenebre che minacciano e distruggono la vita". Nell'omelia della messa al Parco Simon Bolivar di Bogotà, nuovo suo grande bagno di folla in Colombia con circa 1,1 milioni di fedeli, il Papa ha puntato il dito contro "le tenebre dell'ingiustizia e dell'inequità sociale; le tenebre corruttrici degli interessi personali o di gruppo, che consumano in modo egoista e sfrenato ciò che è destinato al benessere di tutti; le tenebre del mancato rispetto per la vita umana che miete quotidianamente l'esistenza di tanti innocenti, il cui sangue grida al cielo; le tenebre della sete di vendetta e di odio che macchia di sangue umano le mani di coloro che si fanno giustizia da soli; le tenebre di coloro che si rendono insensibili di fronte al dolore di tante vittime".

Le parole del Papa ai giovani

Il Papa ha voluto anche lasciare un messaggio ai giovani . "Tenete viva la gioia, segno del cuore giovane, che ha incontrato il Signore. Nessuno potrà togliervela" ha esortato Francesco. "Che cosa dunque potrebbe impedirvi di cambiare questa società e realizzare i vostri propositi? Non temete il futuro! Osate sognare grandi cose! A questo grande sogno, oggi vi voglio invitare".

Bergoglio ha chiesto ai tanti giovani di comprendere gli errori, ma non solo Francesco li invita a continuare a incontrarsi, perdonare quelli che hanno fatto loro del male e risanare il cuore, concedendo una seconda possibilità.

djlrcdfuiae-xp9_0.jpg

Tutte queste tenebre, ha avvertito, "Gesù le disperde e le distrugge con il suo comando sulla barca di Pietro: 'Prendi il largo'". E anche in Colombia "si trova in cammino un'immensa comunità, che è chiamata a diventare una rete robusta che raccolga tutti nell'unità, lavorando per la difesa e la cura della vita umana, particolarmente quando è più fragile e vulnerabile: nel seno materno, nell'infanzia, nella vecchiaia, nelle condizioni di disabilità". Per Francesco, "c'è bisogno di chiamarci gli uni gli altri, di mandarci dei segni, come i pescatori, di tornare a considerarci fratelli, compagni di strada, soci di questa impresa comune che è la patria".

L'incontro coi vescovi

A margine della messa, in questa giornata che aveva per tema "Costruttori della pace, promotori della vita", il Papa ha anche incontrato un gruppo di vescovi venezuelani tra cui i cardinali di Caracas e Merida, Jorge Urosa Savino e Baltazar Porras.

xlpy-8lt_0.jpg

"La Chiesa non sta in America Latina come se avesse le valigie in mano, pronta a partire dopo averla saccheggiata, come hanno fatto tanti nel corso del tempo", aveva ha detto poco prima parlando in Nunziatura al Comitato direttivo del Celam, il Consiglio episcopale latino-americano. "Quanti operano così - ha spiegato - guardano con senso di superiorità e disprezzo il suo volto meticcio; pretendono di colonizzare la sua anima con le stesse formule, fallite e riciclate, sulla visione dell'uomo e della vita; ripetono uguali ricette uccidendo il paziente mentre arricchiscono i medici che li mandano; ignorano le ragioni profonde che abitano nel cuore del popolo e che lo rendono forte proprio nei suoi sogni, nei suoi miti, malgrado i numerosi disincanti e fallimenti; manipolano politicamente e tradiscono le loro speranza, lasciando dietro di sé terra bruciata e il terreno pronto per l'eterno ritorno dello stesso, anche quando si ripresenti con un vestito nuovo". Per il Papa la Chiesa "deve lavorare senza stancarsi per costruire ponti, abbattere muri, integrare la diversità, promuovere la cultura dell'incontro e del dialogo, educare al perdono e alla riconciliazione, al senso di giustizia, al ripudio della violenza e al coraggio della pace".

E nella visione di Francesco, "la speranza in America Latina ha un volto giovane", "ha un volto femminile", "passa attraverso il cuore, la mente e le braccia dei laici".

(Red/Ats)

Catholica

Un popolo capace di fare figli ha futuro

Nell'Udienza del mercoledì il Papa ha ricordato le tappe del suo viaggio in Colombia. Al termine ha anche volto un pensiero alle vittime dell'alluvione a Livorno …

Catholica

Don Del-Pietro, una vita per i lavoratori

IL PERSONAGGIO - Ricorrono in questi giorni i 40 anni dalla morte del sacerdote ticinese, padre dell’OCST, che contribuì a dare al Ticino del dopoguerra il suo …

Catholica

A Taizé, dove Dio bussa al cuore dei giovani

SPECIALE SABATO - Un gruppo di ticinesi ha partecipato con 4mila giovani di tutta Europa a una settimana di vita comunitaria, amicizia e preghiera con i monaci della …

Catholica

"A difesa dei poveri nel nome del Vangelo"

SPECIALE SABATO - L'Arcivescovo Becciu, della Segreteria di Stato vaticana, ci parla di alcuni temi del magistero sociale del Papa alla vigilia del suo viaggio in Colombia …

Catholica

Si è spento l'ex primate inglese Murphy O'Connor

Murphy-O'Connor, arcivescovo emerito di Westminster e già primate cattolico d'Inghilterra e Galles, è stato il primo arcivescovo cattolico a recitare …

Catholica

Il Papa in dialogo con il sociologo Walton

Verrà dato prossimamente alle stampe in Francia un libro, dal titolo “Politique et société”, che contiene la trascrizione di dodici dialoghi di …

Catholica

Il viaggio del Papa in Colombia

Il Pontefice partirà mercoledì 6 settembre e farà tappa a Bogotà, Villavicencio, Madellin e Cartagena. Il suo rientro in Vaticano è …

Catholica

Il Papa in Myanmar e Bangladesh

Ufficiali le date in cui Francesco compirà un Viaggio Apostolico: dal 27 al 30 novembre in Myanmar e dal 30 novembre al 2 dicembre sarà in Bangladesh.

Catholica

Un'opera di speranza dove non c'era nulla

IL PERSONAGGIO - Padre Mario Pantaleo, un’amicizia che continua a Buenos Aires, raggiungendo 50mila persone e dando lavoro a 650 impiegati.

Catholica

"Dio piange con noi e ci sorprende"

(LE FOTO) Così il Papa nell'udienza generale del mercoledì, che è proseguita sul tema della speranza cristiana. Al termine Francesco ha pregato per i …

Catholica

37 milioni di follower per il Papa

I nove account Twitter del Pontefice hanno raggiunto un importante traguardo "social".

Catholica

Eremita in Svizzera: un ex agente ci prova

IL PERSONAGGIO - La storia di Micheal Daum, ex poliziotto tedesco, che si è ritirato nell’ottobre 2016 nell’antico eremitaggio di Santa Verena, a nord …

Catholica

Papa, ferie per la cura della sciatica

Se è vero che Bergoglio non va in vacanza dal 1974, è anche vero però che da tempo si prende del tempo in estate per curare la sua salute.

Catholica

"Peccatori che sperimentano la misericordia"

Così il Papa durante la seconda udienza generale dopo la pausa di luglio. Al termine della catechesi Francesco ha ricordato la strage in chiesa in Nigeria.

Catholica

"Senza gambe, senza braccia, senza limiti"

IL PERSONAGGIO - L'incredibile storia del giovane australiano Nick Vujicic, che gira il mondo per portare il suo messaggio di pace e speranza.

Catholica

Il cartello del Papa "Vietato lamentarsi"

Francesco, che trascorre le sue ferie rimanendo a casa senza perdere il buonumore, l'ha appeso all'ingresso del suo appartamento a Santa Marta.

Accesso e-GdP

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg