Home > Catholica

Storie di sofferenza e di amarezza

09.09.2017 - aggiornato: 09.09.2017 - 17:01

Nel terzo giorno in Colombia, il Papa ha proclamato beati due prelati, ascoltato testimonianze dell'epoca della guerriglia e piantato un albero simbolo di vita.

© AP Photo/Andrew Medichini
© AP Photo/Ricardo Mazalan

Pronunciando la formula canonica durante la messa a Villavicencio, salutato dall'applauso della folla (400'000 le persone presenti, secondo le autorità colombiane), papa Francesco ha proclamato ieri sera beati i due prelati colombiani martiri della violenza, mons. Jesus Emilio Jaramillo Monsalve, vescovo di Arauca, e padre Pedro Maria Ramirez Ramos, parroco di Armero: il primo sequestrato e ucciso nel 1989 dai guerriglieri dell'Esercito di Liberazione Nazionale (Eln), il secondo massacrato dai rivoltosi nel 1948 durante le sommosse per l'uccisione di Pedro Eliecer Gaitan, candidato presidente del partito liberale. A loro il GdP ha dedicato la prima pagina dell'inserto di catholica di oggi, che si potrà leggere anche domani (domenica) mattina sul nostro sito.

 

06192687.jpg

 

Testimonianze di vita dell'epoca della guerriglia

Francesco si è poi recato al Parque Las Malocas di Villavicencio dove ha presieduto il grande incontro di preghiera per la Riconciliazione Nazionale, cui partecipano vittime della violenza, ex guerriglieri che hanno deposto le armi, ex paramilitari e agenti di polizia.

Qui papa Francesco ha ascoltato, non nascondendo una certa emozione, quattro drammatiche testimonianze di vita dell'epoca della guerriglia: Juan Carlos e Deisy sono ex guerriglieri, lui reclutato dalle Farc, lei da un altro gruppo armato, che da tempo hanno deposto le armi e sono impegnati in prima persona in attività sociali e progetti di recupero; Luz Dary è vittima dell'esplosione di una mina che le ha provocato gravi danni fisici; Pastora Mira, più volte vittima della violenza, ha tra l'altro perso i due figli Sandra Paola e Jorge Anibal a causa dei paramilitari, e oggi è impegnata sul problema delle sparizioni forzate.

"Sono commosso. Sono storie di sofferenza e di amarezza, ma anche, e soprattutto, storie di amore e di perdono che ci parlano di vita e di speranza, di non lasciare che l'odio, la vendetta e il dolore si impadroniscano del nostro cuore", ha detto al termine il Pontefice, aggiungendo che "è possibile vincere l'odio, è possibile vincere la morte, è possibile cominciare di nuovo e dare vita a una Colombia nuova".

 

1504905763044.jpg

 

La sosta alla Croce della Riconciliazione

Terminato il grande incontro di preghiera con le vittime della violenza, ex guerriglieri, ex paramilitari e agenti di polizia, papa Francesco si è spostato in 'papamobile' al Parque de los Fundadores, a Villavicencio, dove è stato accompagnato davanti alla Croce della Riconciliazione da alcuni bambini, mentre un coro di voci bianche esegue un canto tradizionale.

Sul monumento è riportato il numero delle vittime della violenza che ha scosso il Paese negli ultimi decenni. Presenti al momento di raccoglimento e commemorazione il presidente della Repubblica Juan Manuel Santos, circa 400 bambini e un gruppo di indigeni. Seguono lo squillo del silenzio militare e un minuto di preghiera silenziosa. Al termine, il Papa ha piantato un albero, come simbolo di nuova vita.

 

1504942801724.jpg

 

Il programma di oggi

Oggi, nella quarta e penultima giornata della sua visita in Colombia, papa Francesco si trasferisce a Medellin, seconda città del Paese per numero di abitanti.

Il Papa, proveniente da Bogotà, atterrerà alle 9.10 locali (le 16.10 in Svizzera) alla base aerea di Rionegro, spostandosi poi in elicottero all'aeroporto Enrique Olaya Herrera di Medellin, dove alle 10.15 (17,15 elvetiche) celebrerà la messa, dedicata al tema della giornata che è "Vita cristiana come discepolato". Dopo il pranzo al Seminario Conciliar, alle 15.00 (le 22.00 in Svizzera), Francesco visiterà la Casa Famiglia Hogar San Josè, dove incontrerà le centinaia di bambini assistiti, piccoli disagiati, vittime della violenza e dell'abbandono. Al Centro Eventi "La Macarena", poi, alle 15.45 (22.45 svizzere) il Papa incontrerà i sacerdoti, i religiosi e le religiose, i seminaristi e le loro famiglie.

Il rientro in aereo a Bogotà è previsto alle 18.25 (l'1.25 di domani da noi) e all'arrivo in Nunziatura Francesco sarà accolto da consacrati, da sposi novelli e da coppie che festeggiano nozze d'oro e d'argento.

(Red/Ats)

Catholica

Venduta la Lamborghini "del Papa"

Il ricavato dell'asta, 715mila euro, sarà destinato al finanziamento di tre progetti di carità. L'auto era stata donata a Francesco lo scorso 27 novembre …

Catholica

La suora che "cura" il Sud Sudan

IL PERSONAGGIO - Conosciamo suor Maria Martinelli, medico chirurgo in Sud Sudan, che venerdì sera ha portato la sua testimonianza al centro San Giuseppe di Lugano.

Catholica

Don Tonino, prete dalla parte degli ultimi

IL PERSONAGGIO - Mons. Antonio Bello, un vescovo dalle scelte forti e coraggiose, che il Papa ha voluto omaggiare visitando le sue terre e pregando sulla sua tomba.

Catholica

I 91 anni di papa Ratzinger

Per il compleanno del papa emerito viene presentato il documentario "Benedetto XVI, l’ora della verità", in onda per l'occasione su TV2000.

Catholica

Lo spunto per la predica? Da un'App

È nata l'applicazione che aiuta i sacerdoti nelle omelie. È il teologo Rupnik l’autore dei testi di "Clerus-App", l’ultimo strumento …

Catholica

"Sono rimasta, come atto d'amore"

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA - Conosciamo meglio Anan Alkass Yousif, vergine consacrata in una Baghdad dilaniata​.

Catholica

Speranza dentro la miseria

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA - La svizzera Lotti Latrous ha lasciato tutto per aiutare i malati di Aids.

Catholica

Accanto a chi porta una croce pesante

SPECIALE SETTIMANA SANTA - Incontro con don Vincent, cappellano della Fondazione Maddalena Grassi di Milano, che si occupa di disabili gravi e malati incurabili.

Catholica

Ricostruite le fattezze dell'uomo della Sindone

La rappresentazione 3D è stata realizzata da un artista a partire dagli studi di un professore dell’Università di Padova, studioso della reliquia.

Catholica

"Desidero vedere gli Adivasi felici"

SACRIFICIO QUARESIMALE - Dall’India la testimonianza di padre Caesar, uno degli ospiti della Campagna Ecumenica, che presenta il progetto nello Stato dell’Assam.

Catholica

In scena il dramma di Cristo sulla croce

IL PERSONAGGIO - Padre Finco, francescano che da anni firma spettacoli teatrali, propone nella chiesa del monastero delle Clarisse di Cademario l'opera di Haydn …

Catholica

Lanciato il trailer del film sul Papa

(IL VIDEO) "Papa Francesco. Un uomo di parola", che prende spunto dalla volontà che non fosse un film su papa Francesco ma con papa Francesco.

Catholica

Sulle sue labbra il "programma di Cristo"

IL PERSONAGGIO - Questa settimana vi presentiamo don Francesco Alberti, al centro di un incontro nell’ambito degli eventi de "Il Giardino dei Giusti" di …

Catholica

Verso il cambiamento tutelando i braccianti

SPECIALE SABATO - È in Sudafrica uno dei progetti della campagna ecumenica di Sacrificio Quaresimale, che si impegna in particolare nella formazione dei lavoratori.

Catholica

Musica e fede a sostegno dei più piccoli

SPECIALE SABATO - "Medjugorje per l’infanzia" compie 30 anni; numerosi i progetti concretizzati a favore di bambini e minorenni a cui la vita aveva tolto le …

Catholica

Viaggio del Papa nei Paesi baltici

Francesco si recherà in Lituania, Lettonia ed Estonia dal 22 al 25 settembre di quest'anno, dando seguito a un invito dei rispettivi capo di Stato e dei Vescovi.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg