Home > Catholica

Una Chiesa dove c'è posto per tutti

09.09.2017 - aggiornato: 09.09.2017 - 22:19

(LE FOTO) "La Chiesa non è una dogana, vuole le porte aperte", ha detto papa Francesco davanti a oltre un milione di persone accorse all'aeroporto di Medellin per la sua Messa.

© EPA/EDUARDO NORIEGA A.

Nella sua quarta e penultima giornata in Colombia, papa Francesco è partito nel pomeriggio (ora svizzera) da Bogotà per Medellin, terza città toccata nella sua visita, seconda del Paese per numero di abitanti. Giunto in aereo alla base aerea di Rionegro dopo circa 50 minuti, il Pontefice avrebbe dovuto spostarsi in elicottero, ma viste le condizioni meteo ha dovuto affrontare il tragitto in auto, per la gioia (e la sorpresa!) degli abitanti. A Medellin è quindi arrivato con oltre un'ora di ritardo.

 

papa_giusta.jpg

 

Una volta arrivato a destinazione, ossia nell'area dell'aeroporto Enrique Olaya Herrera di Medellin, papa Francesco ha iniziato il giro in 'papamobile' tra il milione di fedeli, o più, che lo ha atteso per la messa.

Qual è lo stile di sequela a Gesù? Lo ha chiesto e se l'è chiesto papa Francesco nell'omelia della Messa che ha celebrato all'aeroporto di Medellin. "In Colombia - ha sottolineato il Pontefice - ci sono tante situazioni che chiedono ai discepoli lo stile di vita di Gesù, particolarmente l’amore tradotto in atti di nonviolenza, di riconciliazione e di pace".

 

papa_messa.jpg

 

Tre sono gli atteggiamenti, secondo papa Francesco, da portare avanti nella nostra vita di discepoli missionari: andare all’essenziale, rinnovarsi e coinvolgersi.

"Andare all’essenziale" significa, secondo papa Francesco, "andare in profondità, a ciò che conta e ha valore per la vita". "Gesù insegna che la relazione con Dio non può essere un freddo attaccamento a norme e leggi, né tantomeno un compiere certi atti esteriori che non portano a un cambiamento reale di vita". 

In tal senso, ha aggiunto il Papa "il discepolato non è qualcosa di statico, ma un continuo movimento verso Cristo; non è semplicemente attaccarsi alla spiegazione di una dottrina, ma l’esperienza della presenza amichevole, viva e operante del Signore, un apprendistato permanente per mezzo dell’ascolto della sua Parola. E tale Parola ci si impone nei bisogni concreti dei nostri fratelli".

"Rinnovarsi". "Come Gesù “scuoteva” i dottori della legge perché uscissero dalla loro rigidità, ora anche la Chiesa è “scossa” dallo Spirito perché lasci le sue comodità e i suoi attaccamenti. Il rinnovamento non deve farci paura. La Chiesa è sempre in rinnovamento – Ecclesia semper reformanda –. Non si rinnova a suo capriccio, ma lo fa fondata e ferma nella fede, irremovibile nella speranza del Vangelo che ha ascoltato".

"Coinvolgersi". Papa Francesco ci ricorda che ci è richiesto per essere discepoli missionari "un coraggio evangelico che scaturisce dal sapere che sono molti quelli che hanno fame, fame di Dio, fame di dignità, perché sono stati spogliati". E, come cristiani" è nostro dovere "aiutarli a saziarsi di Dio; non ostacolare o proibire loro questo incontro". "La Chiesa non è una dogana - ha aggiunto papa Francesco -, vuole le porte aperte perché il cuore del suo Dio non solo è aperto, ma è trafitto dell'amore che si è fatto dolore. Non possiamo essere cristiani che alzano continuamente il cartello “proibito il passaggio”, né considerare che questo spazio è mia proprietà, impossessandomi di qualcosa che non è assolutamente mio. La Chiesa non è nostra, è di Dio; Lui è il padrone del tempio e della messe; per tutti c’è posto, tutti sono invitati a trovare qui e tra noi il loro nutrimento".

 

papa_messa2.jpg

 

L'incontro con i bambini...

Dopo la Santa Messa, papa Francesco ha visitato la Casa Famiglia Hogar San Josè, dove ha incontrato le centinaia di bambini assistiti, piccoli disagiati, vittime della violenza e dell'abbandono. "Anche Gesù Bambino è stato vittima dell'odio e della persecuzione; anche Lui ha dovuto scappare con la sua famiglia, lasciare la sua terra e la sua casa, per sfuggire alla morte", ha detto il Pontefice incontrando i piccoli.

Il Papa ha poi ascoltato la "coraggiosa testimonianza" della piccola Claudia Yesenia affermando: "Ascoltando tutte le difficoltà che hai passato, mi veniva alla memoria del cuore la sofferenza ingiusta di tanti bambini e bambine in tutto il mondo, che sono stati e sono ancora vittime innocenti della cattiveria di alcuni". "Ma Gesù non abbandona nessuno che soffre, tanto meno voi, bambini e bambine, che siete i suoi preferiti", ha concluso.

 

papa_ultima.jpg

 

... e con i sacerdoti

Dopo i bambini, Bergoglio ha incontrato i sacerdoti, i religiosi e le religiose, i seminaristi e le loro famiglie al Centro Eventi "La Macarena", ultimo appuntamento della sua visita di oggi a Medellin.

Erano presenti circa 12mila persone. Nell'incontro hanno portato le loro testimonianze un sacerdote, una religiosa di clausura e una famiglia. E di seguito ha preso la parola il papa.

Il rientro in aereo a Bogotà è previsto alle 18.25 (l'1.25 di notte da noi) e all'arrivo in Nunziatura Francesco sarà accolto da consacrati, da sposi novelli e da coppie che festeggiano nozze d'oro e d'argento.

 

(Red/Avvenire/Ats)

Catholica

Oggi nell'inserto di Catholica

La prima giornata mondiale dei poveri indetta da papa Francesco, il gruppo degli scout adulti di Massagno, un contributo su Antonio Rosmini e molto altro.

Catholica

Il programma del viaggio del Papa in Cile e Perù

Francesco si recherà dal 15 al 18 gennaio in Cile e dal 18 al 22 dello stesso mese in Perù. Due Paesi latino-americani uniti nella lingua, ma con storie diverse …

Catholica

Un nuovo sito per le Scuole cattoliche

Nuova offerta online per la Federazione svizzera, composta da 37 scuole membri a pieno titolo e 13 scuole private associate per un totale di 8.200 tra bambini e …

Catholica

Un'amicizia che colma tanti bisogni

IL PERSONAGGIO - Padre Maurizio Bezzi, nato e cresciuto vicino al lago d’Iseo, ora lavora con evangelici e islamici per i ragazzi di strada in Camerun.

Catholica

Martire della giustizia contro gli usurai

IL PERSONAGGIO - Sabato 4 novembre, una coraggiosa religiosa diventata troppo scomoda per tanti, suor Rani Maria, è stata beatificata in India.

Catholica

Frère Léo, nelle strade per gli ultimi

IL PERSONAGGIO - Neuchâtel ricorda con una targa il religioso, fondatore di un servizio di apostolato ecumenico di strada per persone fragili, a 10 anni dalla morte …

Catholica

Musulmani e cristiani insieme per la pace

SPECIALE SABATO - Incontro con il cardinale centrafricano Nzapalainga, che si oppone a chi definisce un conflitto tra gruppi religiosi ciò che sta accadendo nel suo …

Catholica

"La famiglia non è un ideale astratto”

SPECIALE SABATO -  Mons. Vincenzo Paglia ci illustra il rinnovamento accademico in atto nel centro di studi dopo il Motu Proprio di papa Francesco.

Catholica

Scartate da tutti, oggi sono capolavori

IL PERSONAGGIO - In Uganda, Paese poverissimo e martoriato dalle violenze, suor Rosemary Nyirumbe ha ridato speranza a oltre 2.000 ragazze.

Catholica

Una fede ragionata, vissuta e praticata

IL PERSONAGGIO - È quella di Bono, cantante degli U2, che ha fatto di nuovo parlare di sé per le recenti foto sui social mentre riceve l'Eucarestia e posa coi …

Catholica

Edizione speciale del Catechismo

Stampato a Varese per i 25 anni dalla pubblicazione del Catechismo della Chiesa cattolica promulgata da Giovanni Paolo II. Presenta un nuovo commento teologico pastorale.

Catholica

"Il cristiano non è fatto per la noia"

Nell'udienza generale del mercoledì Papa Francesco ha spiegato che la nostra esistenza sia laboriosa, per accogliere con gratitudine ogni giorno donatoci da Dio.

Catholica

Il programma del viaggio del Papa in Asia

Francesco, che si recherà dal 26 novembre al 2 dicembre in Myanmar e Bangladesh, incontrerà i giovani dei due Paesi e parteciperà a incontri interreligiosi …

Catholica

Testimone della fede fino all’ultimo istante

IL PERSONAGGIO - Il martirio di Giovan Battista Sidotti, morto in Giappone nel 1715. Abate palermitano è stato ucciso per aver battezzato i suoi custodi. 

Catholica

"Quando è tutto nuvoloso, parlate di sole"

All'Udienza generale, nel giorno di San Francesco d'Assisi, il Papa ha ricordato come i cristiani siano "persone che propagano speranza con il loro modo di amare …

Catholica

Da Daro a Roma: prete, vescovo ed educatore

IL PERSONAGGIO - Un ricordo di Mons. Danzi a 10 anni dalla scomparsa. Il cardinale Scola: "Era un uomo libero e perciò spesso scomodo".

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg