Home > Costume

Attenzione alle zone a traffico limitato

24.05.2017 - aggiornato: 24.05.2017 - 14:11

Tali zone furono introdotte in Italia per contrastare l’inquinamento e per rendere più vivibili i centri storici. Ma se vi si accede inavvertitamente... la multa è salata.

Il Touring Club Svizzero mette in guardia dal "rischio" di accedere inavvertitamente, in Italia, nelle zone a traffico limitato (ZTL). In queste aree all’interno del centro urbano, infatti, di regola non è possibile accedere e circolare se non a piedi o in bicicletta. Se si fa altrimenti, la multa rischia infatti di essere salata.

Le ZTL le troviamo ovunque: nelle metropoli, nelle città d’arte o in sperduti paesi di campagna o di montagna. È delimitata da una serie di “porte di accesso” che, oltre ad essere segnalate da appositi cartelli stradali, sono controllate da impianti telematici che rilevano automaticamente le targhe di tutti i veicoli che vi transitano. I tipi di ZTL sono tre: con pedaggio (solo Milano Area C); con abbonamento: residenti ed esercenti pagano se vogliono entrare e parcheggiare oltre certi limiti (es.: Roma); tradizionali: transito vietato e basta, tranne residenti e comunque spesso con limitazioni anche per loro.

Modalità d’accesso

Per il turista-automobilista che desidera soggiornare in un albergo all’interno di una ZTL, per ottenere il permesso di accesso temporaneo deve preventivamente informarsi presso l’albergatore. La validità del permesso, le modalità d’accesso e gli orari possono variare da città a città. Nella maggioranza dei casi, durante il soggiorno, l’auto deve rimanere parcheggiata in un’autorimessa commerciale o privata dell’albergo, altrimenti dev’essere lasciata al di fuori della ZTL.

Più infrazioni, più contravvenzioni

È facile attraversare inavvertitamente anche più volte una ZTL e incappare così in più contravvenzioni. Lo sanno bene anche molti automobilisti svizzeri che, per disattenzione o mancata informazione, sono stati multati per accesso o transito non autorizzato nelle ZTL per una o più volte. Queste sono difficilmente contestabili.

Un turista del Canton Vaud in visita a Pisa, nell’intento di posteggiare in centro, è entrato per tre volte, in brevissimo tempo, in una ZTL. Al suo rientro in Svizzera gli sono state intimate tre multe. Ha chiesto quindi ad ASSISTA-TCS di far ricorso dichiarandosi disponibile a pagare una sola multa. La risposta è stata lapidaria. Infatti, la Corte di Cassazione ha sentenziato, proprio sulla fattispecie, che nel caso di più infrazioni alla medesima norma, anche se le violazioni sono state commesse in tempi ravvicinati e sono della stessa natura, devono essere inflitte e pagate tante sanzioni quante le contravvenzioni commesse.

Come informarsi

Prima di mettersi in viaggio, il TCS invita a consultare le informazioni turistiche sul proprio sito, oppure scaricare l'app “ZTL Italia” che funziona come un navigatore. Se invece si vuole consultare personalmente una zona per verificare quante ZTL s’incontrano, si può farlo facilmente con uno zoom sulla mappa e cliccando sul dettaglio dei varchi. 

 

(Red)

Costume e società

L'orsa Fränzi compie 35 anni

Vive allo zoo di Goldau, l'orsa bruna siriana è la più vecchia del programma europeo di riproduzione e ha festeggiato con una "torta" composta dalle …

Costume e società

Social media: i linguaggi che fanno la differenza

Conferenza pubblica mercoledì 18 gennaio, a Trevano, tenuta dalla professoressa Rosy Nardone che fornirà dei consigli sull'uso di strumenti digitali.

Costume e società

Per Natale un panettone... d'oro

Si tratta della nuova creazione del pasticciere italiano Sal De Riso: il dolce tipico di questo periodo è stato ricoperto con foglie d'oro 18 carati. Costo? 120 …

Costume e società

I rischi dietro la fondue chinoise

Il Laboratorio cantonale mette in guardia dai rischi di infezioni (oltre 7mila in Svizzera ogni anno) causate dall'inosservanza delle basilari regole di igiene.

Costume e società

Quasi 300 franchi per i regali di Natale

È quanto prevedono di spendere gli svizzeri a testa quest'anno; i ticinesi sono i meno spendaccioni, con 271 franchi. Su cosa si punterà? In primis su doni in …

Costume e società

"Nouvo": l'esperimento social convince

I video SSR in pillole proposti su Facebook e Twitter si dimostrano funzionali per aggiornarsi sull’attualità. Ora il format spera di riuscire a farsi …

Costume e società

Sempre meno TV, sempre più YouTube

RAGAZZI E TV - I motivi del successo degli youtubers e i pericoli legati al canale più cliccato della Rete. Ne parliamo con l’esperto di età …

Costume e società

Un virus chiamato noia

Se da tempo si è a conoscenza del fenomeno dell'esaurimento da troppo stress sul posto di lavoro, ancora poco conosciuto è il "Boreout", quello da …

Costume e società

Le regole d'oro anti-malanni d'autunno

Sette semplici consigli per affrontare al meglio i primi freddi e non ammalarsi. Innanzitutto dormire a sufficienza, ma non bisogna dimenticarsi di ridere.

Costume e società

L'argento nei capelli e l'oro nel cuore

Cade il 2 ottobre la Festa dei Nonni, un modo per ricordare l’importanza di queste figure nella famiglia. Qui una panoramica sui nonni più amati della TV!

Costume e società

Terzo figlio per William e Kate

Dopo George e Charlotte, la coppia reale è ancora in dolce attesa. La duchessa di Cambridge, come nelle precedenti gravidanze, soffrre di una iperemesi gravidica. …

Costume e società

40 anni fa la scomparsa di Elvis

Per l'occasione migliaia di fan si sono recati a Graceland, sua ultima dimora, dove in questi giorni sono stati organizzati vari eventi per rendere omaggio a "The King …

Costume e società

Una giornata dedicata al leone

Si celebra il 10 agosto il World Lion Day, per sensibilizzare sul declino del Re della foresta nel mondo. 

Costume e società

1. agosto, non per tutti è una festa

I botti dei fuochi di artificio possono provocare panico negli animali domestici e selvatici e causare incidenti. I consiglio della Protezione svizzera degli animali.

Costume e società

Malato terminale conquista l'Everest

Lunedì 5 giugno Ian Toothill, personal trainer di 47 anni, malato di cancro dal 2015, è riuscito a raggiungere la vetta della montagna più alta del …

Costume e società

Attenzione alle zone a traffico limitato

Tali zone furono introdotte in Italia per contrastare l’inquinamento e per rendere più vivibili i centri storici. Ma se vi si accede inavvertitamente... la multa …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg