Home > Costume

A Bergün si può tornare a far foto

01.06.2017 - aggiornato: 01.06.2017 - 17:21

Il Comune grigionese fa marcia indietro sulla sua decisione di vietare gli scatti. E spiega: "Strade nuove e sorprendenti per far conoscere un piccolo paese di montagna"

© HANDOUT GEMEINDE BERGUEN

Il divieto di fare fotografie emanato martedì a Bergün (GR) verrà abrogato nella prossima assemblea comunale: lo scrive lo stesso Comune in una nota odierna. L'idea pubblicitaria non ha mancato di suscitare reazioni critiche, soprattutto sui social media. "Bergün è ora conosciuto in tutto il mondo", si legge nel comunicato. Il sindaco Peter Nicolay fa anche sapere che nel paesino di montagna grigionese è da subito nuovamente permesso scattare fotografie.

Il Comune non avrebbe mai immaginato che l'azione pubblicitaria avrebbe suscitato un'eco tanto forte a livello mediatico, prosegue la nota, favorendo la ricerca e la diffusione di foto di Bergün su Google a livello mondiale.

Il divieto verrà abolito nella prossima assemblea comunale, ma il sindaco ha annunciato un permesso speciale per tornare a fotografare sul territorio comunale da subito. Tuttavia, ha aggiunto scherzosamente, "preghiamo di postare foto di Bergün con moderazione, per non rendere infelice nessuno".

L'associazione Grigioni Turismo ha lanciato questa iniziativa in collaborazione con il Comune e con l'associazione Bergün/Filisur Turismo, spiega la nota odierna. Il motivo alla base della contestata iniziativa era stato spiegato così nella nota di martedì: chi non vive o non può recarsi in paesi di montagna altrettanto belli potrebbe sentirsi "infelice" guardando le foto. L'obiettivo reale: guadagnare turisti.

Nella nota odierna il Comune spiega meglio: "Per far sì che un piccolo paese di montagna dei Grigioni come Bergün sia conosciuto al di fuori dei confini nazionali, occorre percorrere strade nuove e sorprendenti".

Il direttore del locale ente turistico, Marc-Andrea Barandun, raggiunto stamattina dall'ats, ha commentato: "Da due giorni i miei tre telefoni squillano contemporaneamente", soddisfatto dell'eco che l'iniziativa ha suscitato nei media anche a livello internazionale. Tuttavia, se l'effetto sortito sia quello voluto è ancora da chiarire. Le reazioni da parte degli utenti dei social media sono infatti contrastanti.

 

(Ats)

Costume e società

Quasi 300 franchi per i regali di Natale

È quanto prevedono di spendere gli svizzeri a testa quest'anno; i ticinesi sono i meno spendaccioni, con 271 franchi. Su cosa si punterà? In primis su doni in …

Costume e società

"Nouvo": l'esperimento social convince

I video SSR in pillole proposti su Facebook e Twitter si dimostrano funzionali per aggiornarsi sull’attualità. Ora il format spera di riuscire a farsi …

Costume e società

Sempre meno TV, sempre più YouTube

RAGAZZI E TV - I motivi del successo degli youtubers e i pericoli legati al canale più cliccato della Rete. Ne parliamo con l’esperto di età …

Costume e società

Un virus chiamato noia

Se da tempo si è a conoscenza del fenomeno dell'esaurimento da troppo stress sul posto di lavoro, ancora poco conosciuto è il "Boreout", quello da …

Costume e società

Le regole d'oro anti-malanni d'autunno

Sette semplici consigli per affrontare al meglio i primi freddi e non ammalarsi. Innanzitutto dormire a sufficienza, ma non bisogna dimenticarsi di ridere.

Costume e società

L'argento nei capelli e l'oro nel cuore

Cade il 2 ottobre la Festa dei Nonni, un modo per ricordare l’importanza di queste figure nella famiglia. Qui una panoramica sui nonni più amati della TV!

Costume e società

Terzo figlio per William e Kate

Dopo George e Charlotte, la coppia reale è ancora in dolce attesa. La duchessa di Cambridge, come nelle precedenti gravidanze, soffrre di una iperemesi gravidica. …

Costume e società

40 anni fa la scomparsa di Elvis

Per l'occasione migliaia di fan si sono recati a Graceland, sua ultima dimora, dove in questi giorni sono stati organizzati vari eventi per rendere omaggio a "The King …

Costume e società

Una giornata dedicata al leone

Si celebra il 10 agosto il World Lion Day, per sensibilizzare sul declino del Re della foresta nel mondo. 

Costume e società

1. agosto, non per tutti è una festa

I botti dei fuochi di artificio possono provocare panico negli animali domestici e selvatici e causare incidenti. I consiglio della Protezione svizzera degli animali.

Costume e società

Malato terminale conquista l'Everest

Lunedì 5 giugno Ian Toothill, personal trainer di 47 anni, malato di cancro dal 2015, è riuscito a raggiungere la vetta della montagna più alta del …

Costume e società

Attenzione alle zone a traffico limitato

Tali zone furono introdotte in Italia per contrastare l’inquinamento e per rendere più vivibili i centri storici. Ma se vi si accede inavvertitamente... la multa …

Costume e società

57 milioni per un paio di orecchini

È la cifra record sborsata durante l'ultima asta di Sotheby's a Ginevra. I due gioielli sono composti da un diamante blu ("Apollo Blue") e uno rosa ( …

Costume e società

Il sosia di Messi fa impazzire i fans

Reza Parastesh, diventato famoso per essere la fotocopia del calciatore del Barcellona, non piace però alla Polizia iraniana: "Sta minando l'ordine pubblico …

Costume e società

Nuovi francobolli dedicati al Ticino

(LE FOTO) Due ritraggono i castelli di Bellinzona e uno, già presentato, il leopardo ruggente del Festival del Film Locarno. Sono acquistabili e validi da …

Costume e società

Addio al dj Robert Miles

Nato in Svizzera da genitori italiani, è scomparso a 47 anni ad Ibiza. Re della trance era diventato celebre con il brano "Children".

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg