Home > Ticino e Regioni > Mendrisiotto

Riaperta l’inchiesta sulla morte di un boscaiolo

26.10.2015 - aggiornato: 26.10.2015 - 11:19

L’infortunio fatale tre anni fa a quota 1300 metri. Un 28enne precipitò per 50 metri. La prima indagine si concluse senza attribuire responsabilità, ma la Corte dei reclami intima alla Procura di approfondire.

I soccorsi della Rega furono vani. (KEYSTONE/Ti-Press/ Gabriele Putzu)

di Mauro Giacometti

 

Si riapre il fascicolo penale sulla morte di un giovane boscaiolo altoatesino sui monti sopra Arbedo, nel luglio di tre anni fa. La Corte dei reclami penali ha ordinato alla procuratrice Margherita Lanzillo di indagare più a fondo sulle cause che portarono alla caduta fatale del boscaiolo 28enne, precipitato lungo una scarpata della Valle di Arbedo, a 1300 metri d’altezza, mentre con alcuni colleghi stava tagliando degli alberi per la produzione di pellet. S’ipotizza dunque l’accusa di omicidio colposo nei confronti della ditta svizzera che impiegava da un paio d’anni il giovane altoatesino. La procuratrice pubblica, che sette mesi dopo i fatti aveva archiviato l’inchiesta con un non luogo a procedere, dovrà invece chiarire meglio le dinamiche e le eventuali responsabilità dell’azienda forestale.

Al momento dell’incidente gli operai impegnati in quota, tra i quali appunto il 28enne boscaiolo altoatesino, stavano trasportando nella zona da disboscare dei cavi per montare una teleferica per agevolare il trasporto a valle del legname. Una prima teleferica era già stata montata a valle e, verso le 13 del 26 luglio 2012, il giovane avrebbe perso l’equilibrio mentre stava trascinando uno dei cavi della seconda teleferica. Non riuscendo ad afferrare ed aggrapparsi al cavo stesso, il boscaiolo precipitò per una cinquantina di metri su un canalone. L’immediato allarme e il soccorso di un elicottero della Rega non servì a salvare la vita al 28enne, morto durante l’elitrasporto al Civico di Lugano a causa delle profonde ferite riportate durante la caduta.

L’inchiesta allora non rilevò responsabilità da parte della ditta, ma il padre della vittima non s’è rassegnato a considerarla una morte accidentale, chiedendo in più d’una occasione che si approfondisse l’istruttoria. «Ho scritto una quindicina di lettere alla procuratrice, senza ricevere nessuna risposta – ci spiega il padre del giovane boscaiolo dal paese altoatesino dove vive -. Ma ora spero sia fatta finalmente chiarezza. Mio figlio era un boscaiolo esperto, quel mestiere era la sua passione. La sua caduta non è stata una fatalità: non era imbragato, come prevedono le norme di sicurezza e anche nella segnaletica sul posto c’erano delle lacune», ci dice, sperando che il supplemento di inchiesta faccia definitivamente chiarezza sulla prematura e drammatica morte del figlio.

 

Brusio, muore escursionista

Un cittadino italiano di 68 anni è morto sabato pomeriggio in Val Braga, valle situata sopra Viano (nei pressi di Brusio) nella regione di Poschiavo, a causa delle gravi ferite riportate in un incidente di montagna. L’uomo, accompagnato da un amico, stava effettuando un’escursione sulle montagne poschiavine al confine tra Svizzera e Italia. Per motivi che l’inchiesta della polizia grigionese dovrà chiarire, il 68enne pare sia scivolato su un terreno roccioso precipitando per una cinquantina di metri.

 

 

Mendrisiotto

Oro mondiale a uno Chardonnay ticinese

Il "Carisma" dell'azienda Gialdi SA di Mendrisio ha ricevuto il premio più ambito al concorso "Chardonnay du Monde", disputato nel cuore …

Mendrisiotto

Lo scultore con la Cambogia nel cuore

Enrico Sala pronto a partire per l’ennesimo viaggio (sono 25!). In primavera verranno inaugurati due nuovi edifici scolastici e una nuova maternità, grazie al …

Mendrisiotto

Dopo la lumaca ecco "Enrico il lombrico"

È andato alle stampe il nuovo libro per bambini dell'ex sindaco di Chiasso Moreno Colombo. Il ricavato andrà interamente in beneficenza.

Mendrisiotto

103 anni: auguri Candido!

Il decano di Riva San Vitale è stato festeggiato martedì scorso da una cinquantina di persone, tra cui il sindaco, presso il centro diurno "ai Gelsi". …

Mendrisiotto

Per le testuggini d’acqua serve un'oasi

Pubblicate a Mendrisio e Stabio le richieste di licenza edilizia per gli interventi di ripristino della palude di Colombera, sito per la riproduzione dei rettili tutelato …

Mendrisiotto

L'AS Castello compie mezzo secolo

La squadra celebrerà il 2 settembre il suo 50mo compleanno, per il quale è stato edito un libro che ne ripercorre la storia, con aneddoti, interviste e …

Mendrisiotto

La via sublime al Generoso

La SAT Mendrisio ha concluso la prima fase dei lavori di ripristino della “variante”: l'ardita via delle Guardie di confine che da Perostabbio porta fino in …

Mendrisiotto

Fiamme in un appartamento a Chiasso

(LE FOTO) L'incendio è avvenuto alle 12 in una palazzina di Via Guisan. Nessun ferito. Il rogo ha interessato la cucina.

Mendrisiotto

L'ultimo saluto a Diakite Youssouf

(LE FOTO) Al cimitero di Balerna la cerimonia di commiato del 20enne migrante maliano, morto sul tetto di un treno alla stazione FFS.

Mendrisiotto

Chiusura notturna dell'A2 a Mendrisio

Traffico deviato da sabato 25 marzo alle 23.00 a domenica 26 marzo alle 8.00 per consentire l'unione dei due nuovi viadotti della Tana, recentemente realizzati.

Mendrisiotto

Mendrisio si accende di blu

Il Borgo scelto come luogo centrale in Ticino della giornata per la consapevolezza dell’autismo: sabato 1 aprile ospiterà tanti eventi per sensibilizzare sul …

Mendrisiotto

Cordoglio a Balerna per il giovane maliano

Un momento di riflessione e preghiera guidato da don Marco Notari per il giovane migrante morto. Anche il Vescovo di Lugano ha partecipato con un messaggio.

Mendrisiotto

AIM: "Ecco perché votare sì"

Il capo dicastero Marco Romano spiega, in un'intervista, i tanti benefici per i cittadini con l'approvazione della trasformazione delle aziende industriali di Mendrisio …

Mendrisiotto

Lavori lungo via artisti Pozzi

Prenderanno il via lunedì 6 febbraio per il completamento del marciapiede e il rifacimento del tombinone nei Comuni di Mendrisio e Castel San Pietro.

Mendrisiotto

Si è spento don Ezio Lozza

Il parroco di Rancate è deceduto giovedì mattia all’Ospedale Beata Vergine di Mendrisio in seguito a un malore improvviso.

Mendrisiotto

Lo sguardo rivolto ad Haiti

Le parrocchie di Balerna, Mendrisio, Novazzano e Vacallo uniscono gli sforzi  per la colletta natalizia a sostegno della missione di Anse à Veau-Miragoâne …

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg