Home

Un film in famiglia per un Natale insieme

23.12.2017 - aggiornato: 23.12.2017 - 16:09

SPECIALE SABATO - Oggi sono le narrazioni in apparenza slegate dal clima natalizio a trasmettere i veri valori di questa festività. Consigli di visione tra sala, TV, DVD e streaming.

Coco

Fanny e Alexander

Wonder

di Daniela Persico

 

Si sa che le feste natalizie conciliano da sempre la visione di qualche bel film con tutta la famiglia: un intrattenimento che si trasforma anche in un momento educativo, in cui partendo dal flusso emotivo che il cinema scatena, si arriva a parlare di temi importanti, cogliendo l'occasione, nella frenesia della vita contemporanea, di fermarsi ad ascoltare le diverse posizioni di ciascuno e di andare al di là della semplice trama.

Nelle sale del Ticino arriveranno due opere in grado di coinvolgere l'intera famiglia, appassionandola e facendola piangere e ridere allo stesso tempo: da una parte l'ultima creazione Disney/Pixar, Coco di Lee Unkrich e Adrian Molina, storia del grande sogno di un ragazzino messicano che vuole diventare un cantante (dal 28 dicembre), dall'altra il film Wonder di Stephen Chbosky (da questo weekend), racconto corale di una famiglia riunita attorno alla malattia del piccolo Auggie (dal volto deformato a causa di continui interventi) e della forza donata dalla solidarietà. Una volta tanto, non si deve andare al cinema scegliendo a caso tra animazioni, cinepanettoni e commediole romantiche: un film come Wonder (del regista di un altro film di culto tra gli adolescenti Noi siamo infinito) è veramente idoneo a trasmettere quei valori legati al Natale, più di quanto possano farlo film solo all'apparenza natalizi (come ad esempio Dickens – L'uomo che inventò il Natale e Vi presento Christopher Robin, di prossima uscita).

 

wonder2.jpg

 

Tra i migliori recuperi, oltre al sempre validissimo La vita è meravigliosa di Frank Capra, si può spaziare lungo tutta la storia del cinema alla ricerca di quelle opere che si concentrano proprio sulla famiglia, con la sua bellezza e la sua complessità. Il Natale è quello trascorso in attesa del padre dalle quattro sorelle March in Piccole donne (di cui si può  scegliere una delle tante versioni, a seconda di chi si preferisca come Jo: Katherine Hepburn, June Allyson o Winona Ryder) ma anche quello in cui si conclude La tenera canaglia, storia di un senzatetto (Belushi) che alleva una monella, facendole conoscere affetto e sostegno. Per il cinema d'autore è invece quella notte magica e unica in cui finisce l'infanzia e inizia una nuova consapevolezza, come annuncia Bergman nel fantasmatico Fanny & Alexander, ma anche quello crepuscolare di Gente di Dublino – The Dead di John Huston, uno dei capolavori sul mistero dell'esistenza. La radicalità di una scelta di vita è alla base di uno dei racconti più celebri del Natale, A Christmas Carol, di cui, tra le tante versioni cinematografiche, la più accessibile (oltre a quella splendida della Disney con Paperone nei panni di Scrooge) resta quella di Zemeckis, spaventosa e mirabolante come suggerisce la scrittura di Dickens.

 

fanny_e_alexander.jpg

 

Accanto ai classici Miracolo nella 34esima strada, di cui si consiglia la versione originale del 1947 (vincitrice di 3 premi Oscar), e Tutti insieme appassionatamente, la cui visione collettiva è per tanti un rituale che va avanti da generazioni, si possono osare storie che cercano di elaborare il dono natalizio come promessa di una nuova speranza. Family Man con Nicolas Cage parla proprio di un ritorno alla vita di famiglia per un uomo d'affari che non l'ha mai tollerata, mentre l'inizio durante le vacanze di Vogliamo vivere, con un Hitler confuso e sotto la neve, è solo il primo atto di una meravigliosa e scatenata commedia di Ernst Lubitsch sul senso dell'arte in tempo di guerra.

Per chiudere, si torna sulla bella riscoperta, finalmente disponibile in DVD, di tutto il cinema di Isao Takahata — socio di Miyazaki allo Studio Ghibli —: i suoi film d'animazione sono speciali; anche quando sceglie di raccontare con un tratto stilizzato la vita quotidiana di una famiglia, in I miei vicini Yamada, riesce ad andare in profondità nella bellezza raffinata del suo disegno. Buona visione!

 

Cinema

Un messaggio per il presente

50 anni fa usciva "2001: Odissea nello spazio"; rivoluzionaria opera di fantascienza e saggio filosofico, il capolavoro di Kubrick continua a parlare all’ …

Cinema

Le nomination agli Oscar 2018

La pellicola con più candidature, ossia 13, è "La forma dell'acqua" del regista Guillermo Del Toro; la cerimonia di consegna è prevista …

Cinema

Buon compleanno cinemany!

Prima candelina per la rivista ticinese nata grazie a un gruppo di giornalisti e appassionati di cinema. E festeggia lanciando una campagna social: #perNataleRegalaCultura.

Cinema

Un "road movie" natalizio per le famiglie

Con “Frontaliers Disaster”, tornano le disavventure di Bernasconi e Bussenghi, questa volta protagonisti di un lungometraggio in cui saranno alle prese …

Cinema

Avatar tornerà e si farà in quattro

È stata posticipata l'uscita dell'attessimo sequel del film diretto da Cameron. Quello che è noto, per ora, è che non sarà solo uno, ma bens …

Cinema

Addio al regista Squitieri

Il grande regista del cinema italiano è morto a Roma a 78 anni.

Cinema

Carlo Maria Martini, una voce libera nella fede

“Vedete, sono uno di voi” è un pregevole film di montaggio ricco di materiali d’archivio che ricostruisce il percorso umano e spirituale dell …

Cinema

La strategia visionaria di Valignano

"Silence", il film di Scorsese, visto da Vittorio Volpi, che ha studiato il periodo “Kirishitan Jidai”.

Cinema

Prezzi più bassi al Cinestar

Il nuovo gestore del multisala di Lugano, Arena Cinemas, ha deciso di diminuire i prezzi dei biglietti: fino al 36% in meno rispetto agli attuali costi.

Cinema

Premiato un film sul voto alle donne

La pellicola elvetica "Die Göttliche Ordnung" si è aggiudicata il Prix de Soleure in occasione della 52esima edizione delle Giornate cinematografiche di …

Cinema

"Ma vie de Courgette" anche ai César

Il film del vallesano Claude Barras ha ricevuto tre nomination in altrettante categorie: miglior film, d'animazione, miglior adattamento e migliore musica.

Cinema

Oscar, ecco tutti i nominati

Tra i nominati anche 3 film svizzeri, tra questi anche il film d'animazione "Ma vie de Courgette". La pellicola più nominata è La La Land: 14 in …

Cinema

Polanski sarà presidente del César

Il noto regista, che ha vinto il prestigioso riconoscimento ben 8 volte, avrà in mano le redini della 42esima edizione del premio, prevista il 24 febbraio a Parigi.

Cinema

Un apologo sulla fede e il mistero

La recensione di Daniela Persico di "Silence", dell'ultima fatica di Martin Scorsese che parla della persecuzione dei cristiani nel Giappone del XVII secolo.

Cinema

Biglietti omaggio per "Silence"

Scopri come ottenere i 60 biglietti offerti ai propri lettori dal Giornale del Popolo per vedere al cinema l'ultimo film di Martin Scorsese.

Cinema

Uno sguardo su individuo e responsabilità

In uscita il nuovo film di Clint Eastwood "Sully". La pellicola tratta la vicenda del comandante che fece atterrare un aereo di linea in avaria sul fiume Hudson.

Accesso e-GdP

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg