Home > Cultura

La musica? "Solo un corollario"

07.02.2018 - aggiornato: 19.02.2018 - 08:12

SPECIALE SANREMO - A nessuno importano veramente le canzoni. Il Festival è più che altro un’occasione unica di diventare giudici improvvisati e di scatenarsi sui social.

© Foto dal web

La musica, si sa, è sempre un corollario. Perché a nessuno importano veramente le canzoni, a Sanremo. Capiamoci: a noi piace fare i nostalgici, siamo parte del popolo del web che rimpiange i tempi di Mina e Battisti ma poi di nascosto ascolta i The Kolors e piange sulle note di “Non smettere di cercarmi” di Noemi. Per noi il Festival è un’occasione ghiotta e unica di diventare giudici improvvisati, esperti di moda, di costume, di regia, di spettacolo. Di scatenarci sui social e di sperticarci in commenti con gli amici spiaggiati sul divano di casa.

E così la prima serata del Festival si è salvata: grazie ai tweet irriverenti, ironici e ficcanti di tutti noi. Chi salverà la musica?, si chiedevano i Pooh. Non di certo Sanremo, rispondiamo noi: perché di canzoni belle, spiace dirlo, se ne sono sentite poche. I soliti testi sull’amore negato o sofferto, la pace nel mondo, l’odio alla guerra e qualche raro tocco originale (come la leggenda di Cristobalda cantata in maniera un po’ incerta da Max Gazzè). Non è mancata nemmeno un’accusa di plagio che potrebbe costare a Fabrizio Moro e Ermal Meta una squalifica.

 

fabrizio_moro_e_ermal_meta.jpg

 

E allora, se la musica italiana del 2018 delude (e non certo per l’assenza sul palco di Laura Pausini, costretta a casa da una raucedine), il momento gossip più atteso dell’anno - specie l’anno in cui l’Italia non va ai Mondiali - non lo ha fatto. I ritocchini facciali di Baglioni, i ritocconi della Vanoni (“sgonfiate quei canotti!” ha urlato qualcuno dal pubblico), Fiorello che viola la par condicio chiedendo al pubblico dell’Ariston per chi voterà alle elezioni italiane del 4 marzo, il bacio della Hunziker al marito Tomaso Trussardi in diretta nazionale.

E poi l’ironia di Elio e le storie tese (il loro piano per combattere la noia del Festival? Togliere tutte le canzoni, lasciare solo gli ospiti e poi fare una gara per far vincere il miglior ospite). E ancora, il fascino di Pierfrancesco Favino, bello bello in modo assurdo ma se lo lasciasse dire: Pierfi, noi ti amiamo ma torna a fare l’attore. Nei film le battute sono meno studiate delle gag che ti hanno costretto a fare con Michelle.

 

hunzi.jpg

EPA/CLAUDIO ONORATI

 

 

Già, Michelle. Lei e i suoi 41 anni, lei e le sue scollature vertiginose che ricordano a noi ragazze di oggi che il tempo non passa uguale per tutti, che davvero ne grazia una per illuderne cento. E così l’unica certezza in questo mare di star improvvisate e vecchie glorie incartapecorite (scusate, la Vanoni proprio non ci è andata giù. Meglio Mina che canticchia nella pubblicità della TIM, a questo punto) rimangono Fiorello e le sue battute sul presidente turco Erdogan «che sta venendo a Sanremo perché ha saputo che ci sono 1300 giornalisti liberi», i suoi duetti con Baglioni, la sua prontezza nel risolvere il primo inghippo della serata: l’irruzione di un uomo sul palco.

Fiorello ci ha fatto sorridere, pensare. E dimenticare perfino che anche stasera ci toccherà ascoltare la sigla di questa edizione 2018. Saremo comunque davanti alla tv, con il telecomando in una mano e il cellulare nell’altra pronti a twittare. Perché Sanremo è Sanremo.​

(ma.simi)

Cultura

La vita in quella che fu l'URSS

SPECIALE SABATO - Un bel libro ci racconta quel mondo scomparso, attraverso 400 oggetti, altrettante fotografie, 700 citazioni letterarie. Un'immersione oltre i clich …

Cultura

Il Festival di Sanremo visto dal GdP!

Una rubrica che racchiude le nostre impressioni e i nostri commenti, tra il serio e il faceto, delle varie puntate della 68ma edizione del Festival della canzone italiana.

Cultura

Premiata la luganese Vera Trachsel

È tra i 5 giovani artisti che hanno ricevuto il riconoscimento Manor 2018, del valore di 15mila franchi. Le sue opere esposte al Museo cantonale d'arte di Lugano.

Cultura

DIORIO: Belle époque e Grande guerra

DIORIO - Undicesima puntata degli interventi-racconti del grafico ticinese Orio Galli, che partono dalle sue vicende famigliari per narrarci dell'emigrazione nella …

Cultura

Quelle faccine davvero universali?

SPECIALE SABATO - Marcel Danesi spiega il significato delle emoji. Lo studioso dell’Università di Toronto racconta nascita ed evoluzione di queste icone …

Cultura

Un musical avvincente e convincente

Il commento sullo spettacolo teatrale di Yor Milano, "La vera storia di Nicolao della Flüe", andato in scena domenica sera al Palazzo dei Congressi di …

Cultura

La Svizzera italiana di Nessi

SPECIALE SABATO - Quindici passeggiate con uno sguardo particolare. Senza dimenticare i monumenti artistici, lo scrittore si sofferma su aspetti minori della quotidianit …

Cultura

Una figura di donna moderna e impegnata

Carolina Maraini-Sommaruga (Lugano 1869-Savosa 1959) è protagonista alla Pinacoteca Züst di Rancate. Conosciamola meglio. 

Cultura

I 60 anni dello "Zecchino d'Oro"

Previsti per l'occasione 4 appuntamenti e una puntata speciale. Ripercorriamo la storia del festival, da decenni emblema di una televisione a misura di bambino.

Cultura

Dimitri e Carla Del Ponte tutti d'un pezzo

(LE FOTO) Sono due delle 20 personalità elvetiche raffigurate in legno dall'artista Inigo Gheyselinck ed esposte a Berna nell'ambito della campagna #Woodvetia. …

Cultura

Assegnati i premi Möbius 2017

La Fondazione per lo sviluppo della cultura digitale, giunta alla sua ventunesima edizione, ha premiato il progetto Monitra e la piattaforma Treccani.

Cultura

La passione per Tolkien in un museo

SPECIALE SABATO - Tra le vigne grigionesi sorge il “Greisinger Museum”, unico al mondo, che espone 10mila pezzi da collezione legati alla narrativa …

Cultura

Storie di montagna, di uomini e di donne

Al via il 25 agosto la 24esima edizione del Festival dei Festival. Oltre ai veri protagonisti della rassegna, ossia i migliori film su vette e cime del mondo, ci sarà …

Cultura

Un funzionale "paradiso" a Giubiasco

Intervista alla direttrice del nuovo centro artistico Kami Manns. A pochi passi dalla stazione vengono riutilizzati gli spazi di un ex fabbrica a scopi culturali.

Cultura

La sfida è valorizzare l'organo

Intervista all'organista Andrea Coen, protagonista del quinto concerto di Ceresio Estate, martedì 25 luglio nella Chiesa di Santa Maria del Sasso a Morcote.

Cultura

Quando i colori vincono sul dolore

IL PERSONAGGIO - La giovane artista berlinese di origini ebraiche Charlotte Salomon espone la sua opera fino al 25 giugno a Palazzo Reale di Milano.

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg