Home > Cultura > TV

Una nuova stagione "ancora più bella"

10.01.2018 - aggiornato: 10.01.2018 - 20:40

Don Matteo torna l'11 gennaio e Terence Hill, che per l’undicesima volta porta sul piccolo schermo l’amato personaggio, anticipa alcune delle novità di quest’anno. 

di Tiziana Lupi

 

Don Matteo torna in televisione. Annunciata dagli spot che stanno andando in onda già da diversi giorni, giovedì 11 gennaio prenderà il via l’undicesima stagione di una delle serie più amate dal pubblico televisivo, con nuove storie e nuovi personaggi che fanno dire al suo protagonista Terence Hill: «Questa stagione è più bella di tutte quelle che l’hanno preceduta».

Migliorare un prodotto di successo non è mai facile: come ci siete riusciti?

In questa fiction lavorano centinaia di persone, il merito va diviso tra tutti.  I nuovi episodi sono molto coinvolgenti e hanno maggior ritmo. In più i nuovi arrivi hanno portato una ventata di novità. Maria Grazia Giannetta, che interpreta il nuovo capitano dei carabinieri, è bravissima.

Il maresciallo Cecchini alle prese con un superiore donna. Ci sarà da ridere…

È una delle novità di cui parlavo. Lui è in soggezione davanti a lei e la comicità di Nino, che è in forma smagliante, prende nuove strade.

Parlava di episodi coinvolgenti: in che senso?

Non posso anticipare nulla sulle nuove storie. Però le dico, ad esempio, che in una puntata don Matteo sparirà: non si sa dove sia né che fine abbia fatto e nessuno riesce a trovarlo.

Dopo tanti anni don Matteo potrebbe fare carriera.

Questo non accadrà mai. Qualche tempo fa si era pensato di farlo diventare monsignore o vescovo ma non mi è sembrata una buona idea: don Matteo piace tanto proprio perché è un semplice parroco.

Tutti gli attori giovani  rimangono colpiti dalla sua disponibilità nei loro confronti. Anche lei, all’inizio della sua carriera, ha avuto qualcuno che le ha dato consigli sul set?

Assolutamente no. Quando ho cominciato io, nessuno degli attori già affermati lo faceva. Non si comprendeva che, più è bravo l’attore che recita insieme a te, più risulti bravo tu.  Troppo spesso, invece, tra attori che lavorano insieme scatta la concorrenza: una cosa sbagliatissima.

Lei e Frassica sembrate molto affiatati.

Lo siamo. Tra noi c’è una collaborazione totale. Lui ha un istinto raro, è uno che spesso improvvisa sul set, dice battute che non sono sul copione. Io lo seguo in queste improvvisazioni, lo sostengo.

TV

"C'era una volta..." la TV dei bambini

RAGAZZI E TV - La RSI sta rispolverando le sue produzioni migliori: il Gatto Arturo, la Bottega del signor Pietro e Cappuccetto a pois sono tornate in TV. Per la gioia di …

TV

Addio ad Adam West, Batman degli anni '60

Morto per leucemia, Adam West era l'indimenticabile Batman della serie TV con le scritte onomatopeiche. 

TV - The young Pope

In tempi di apertura, il cinema resta indietro

Sorrentino ci mostra un Papa arrabbiato e ingrato, banalizzando la ricerca del personaggio. E con questo film non ottiene i soliti consensi.

TV - Intervista

"La serialità ha fatto crescere pubblico e tv"

"Il mio primo dizionario delle serie tv cult" presenta 33 serie tv liberamente scelte dai suoi autori, che ci hanno spiegato il perché della loro selezione.

TV - Polemica

"Volevo mostrare il volto della nuova mafia"

Bruno Vespa risponde così alle critiche ricevute per aver ospitato a "Porta a Porta" Salvatore Riina, figlio del boss di Cosa Nostra Totò. 

TV - Rai e Mediaset

Libertà d’espressione o corsa all’audience?

Raffaele Sollecito esperto di giustizia a Mediaset e il figlio di Totò Riina ospite di Porta a porta: perché la televisione italiana sente l'esigenza di una …

TV - Sport Crime

Una serie sullo sport nella cornice di Lugano

Le riprese del prequel della serie tv ideata da Luca Tramontin iniziano febbraio nella Città sulle rive del Ceresio. La storia ruota intorno ad un’agenzia che si …

TV - Streaming

Netflix, boom di abbonati

La società che offre filme serie tv via internet ha chiuso l'anno con 5,6 milioni di abbonati in più. In Svizzera c'è dal 2014, ma solo da ottobre …

TV - Contro la RAI

L'Osservatore Romano: «Tv fuori controllo»

Il quotidiano critica gli errori dell'emittente pubblica italiana durante il Capodanno, fra cui parolacce e addirittura una bestemmia in diretta, «con l' …

TV - Il lavoro del corrispondente

La Città Eterna e l’Italia tra società e politica

QUI ROMA - In questa puntata del nostro viaggio alla scoperta dei corrispondenti della RSI andiamo in Italia con Nicola Agostinetti.

TV

Il pubblico incorona il nuovo don Camillo

La fiction con il prete investigatore registra indici di ascolto altissimi e la Rai raddoppia le puntate. L’arcivescovo di Spoleto Renato Boccardo invita però …
TV

Telecamere puntate sulle Olimpiadi invernali

Sochi 2014: La RSI presente con tv, radio e web.

TV

Dò tosan e tre valiis

Yor Milano ci dà qualche anticipazione sulla tradizionale commedia del 31 dicembre

TV

Michele è il vincitore di X-Factor 7

La settima edizione va ancora una volta ad un concorrente della squadra di Morgan, il giovane Michele Bravi.

TV

Meglio "The Americans" o "Homeland"?

Storie di spie e spionaggio nei mercoledì della RSI. Due serie TV in realtà molto diverse (ma altrettanto incredibili).

TV

Mission: stucchevole buonismo

Il programma della Rai non convince per nulla.

Accesso e-GdP

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg