Home > Ticino e Regioni > Luganese

Mitoraj: il “massagnese” più misterioso di sempre

08.10.2014 - aggiornato: 08.10.2014 - 09:19

Il famosissimo scultore delle teste giganti dal 2008 al 2011 ha abitato a Massagno. Ma nella zona nessuno lo ha conosciuto personalmente.

Mitoraj nel 2004 alla posa dell’Eros bendato in piazza Indipendenza. (fotogonnella)

di loris trotti

Igor Mitoraj: da una parte la fama dell’artista, uno degli scultori contemporanei più noti al mondo, dall’altra una “façon de vivre” estremamente discreta e riservata. Perlomeno quella sciorinata a Massagno, anche se di ostentato, durante questo capitolo esistenziale di Mitoraj, c’era ben poco. Lo scultore, registrato presso il Comune di Massagno come “Igor Gaillot Mitoraj, nato il 26 marzo del 1944”, ha abitato in via Miravalle 12 dal 2008 al 2011, in un grande appartamento. Ma, a quanto pare, sebbene in molti fossero al corrente della sua presenza, praticamente nessuno ha avuto il piacere di conoscerlo di persona.

Questa situazione si è verificata un po’ per via del suo aplomb e un po’ per la tipica discrezione dei ticinesi, poco inclini a intrufolarsi nella vita delle celebrità (e non sono poche quelle che vivono nel Luganese). «Non ho mai avuto modo di conoscerlo - spiega il sindaco di Massagno Giovanni Bruschetti - perché era una persona molto riservata». Non lo ha mai avvicinato nemmeno l’ex segretario comunale Damiano Ferrari («Mitoraj non si è mescolato alla vita sociale del Comune», ci ha detto) e nemmeno il giornalista Alberto Dell’Acqua che, pur risiedendo nella stessa via, lo ha incontrato «soltanto una qualche volta a passeggio, con una compagna o un’amica, ma di più non so dire».

Persino i vicini di casa e i condomini, nel rispetto della privacy, non hanno indagato sulla vita privata di Igor Mitoraj, persona a loro nota per il nome e per l’attività artistica svolta, ma non per le implicazioni umane. E neppure Fabrizio Quadranti, direttore delle Scuole elementari di Massagno e legato al mondo della cultura comunale aveva mai avuto a che fare con Mitoraj, così come Enrico Morresi, giornalista della RSI oggi in pensione: «Che Mitoraj vivesse a Massagno era noto, ma il Comune è grande e conta oltre 5.000 abitanti, per cui è difficile incontrarsi». 

Nato il 26 marzo del ’44 a Oederan (in Germania) da madre polacca e padre francese, Mitoraj ha passato buona parte della sua vita creativa tra Parigi (dove risiedeva dal 1968) e Pietrasanta, città toscana da lui visitata nel 1979 e in cui si trasferì nel 1983, aprendo un grande studio. I viaggi a Parigi, dove peraltro si è spento lunedì scorso a causa di una malattia, continuarono regolarmente. Il soggiorno a Massagno, per certi versi, assomiglia a quello di Pietrasanta, in quanto Mitoraj scoprì le bellezze di Lugano nel 2002, anno in cui diverse sue statue vennero esposte nelle vie cittadine, in una delle ultime grandi esposizioni promosse dal Museo d’Arte moderna. E, un qualche anno dopo, decise di trasferirsi proprio nei dintorni di Lugano, per la precisione in via Miravalle a Massagno.

 

Luganese

Un orologio in ricordo di Clay Regazzoni

A 11 anni dalla scomparsa dell'ex pilota di Formula 1 ticinese, è stato prodotto un orologio da polso in suo onore, con tanto di autografo sul quadrante.

Luganese

Natale al GdP: "Un'avventura che continua"

Negli scorsi giorni, in occasione delle festività natalizie, il vescovo Valerio Lazzeri è venuto in visita alla redazione centrale di Lugano del Giornale del …

Luganese

Divertimento per tutti i gusti a MelideICE

La Piazza di Melide torna ad animare le festività. Ghiaccio, eventi e molte novità dal 24 novembre al 7 gennaio, con la possibilità di pattinare dal …

Luganese

S. Abbondio in... Eurovisione

La RSI trasmetterà in diretta nel Continente la Messa della mattina di Natale. Il presidente del Consiglio parrocchiale, Americo Bottani: «Una vetrina …

Luganese

La Cattedrale in mano ai bambini

(LE FOTO) Quasi 600 bambini hanno riempito l'edificio inaugurato a metà ottobre dopo i restauri in occasione del pomeriggio organizzato dall'Oratorio di Lugano …

Luganese

La maglia nro 8 dell'AS Sessa a Cassis

Il neoconsigliere federale, l'ottavo ministro ticinese (da qui il numero sulla maglia), è stato omaggiato dal presidente del Club malcantonese Ferruccio Beti. …

Luganese

"L'orgoglio di essere sempre se stessi"

(LE FOTO) Parola di Ferruccio Piffaretti, direttore del Cinema Iride che, al traguardo dei 30 anni, ha conservato la sua coerenza storica senza voltar le spalle al progresso. …

Luganese

In Municipio, un assaggio del "cibo del futuro"

Dal 1. maggio in Svizzera è possibile la vendita di insetti a scopo alimentare. Tanti gli scettici, ma i municipali di Lugano hanno dato un assaggio a questo "fanta …

Luganese

Per il CSCS 5 anni con lustro

Era il 31 agosto del 2012 quando Alain Berset tagliò il nastro della nuova sede a Cornaredo, che con il trasloco in Città ha compiuto un ulteriore salto di qualit …

Luganese

Auto della Posta prende fuoco

(LE FOTO) È successo sulla strada cantonale a Mezzovico. Il conducente, accortosi di quanto stava accadendo, è riuscito a mettersi in salvo per tempo.

Luganese

A Lugano con il camper: ora si può

(LE FOTO) Inaugurata oggi, lunedì, l'area di sosta da otto posti nell'ex parcheggio del Parco Tassino.

Luganese

Un'altra centenaria a Paradiso

Con la signora Pierina Tomasini ad oggi sono 4 i centenari presenti alla CpA di Paradiso.

Luganese

Cucciolata ticinese di cani guida

Si tratta dei primi cuccioli della fondazione romanda nati in Ticino. I 9 cuccioli di Golden retriever sono nati a luglio e sono destinati a diventare cani guida per ciechi.

Luganese

La fattoria Alma diventa cosmopolita

Dal 23 luglio al 5 agosto l’azienda di Breno ospita 6 giovani volontari provenienti da diversi Paesi. Si tratta di un progetto sociale promosso dal Servizio civile …

Luganese

Asilo a Molino Nuovo: si parte

(LE FOTO) Pubblicata la domanda di costruzione della scuola dell'infanzia. Stimato un costo di 13,7 milioni. Previsto anche il riordino dei campi rionali e dello …

Luganese

Lugano, smaltimento acque sussidiato

In arrivo un credito di 884mila franchi dal Cantone. "Lo smaltimento delle acque - si rileva - deve essere periodicamente aggiornato". La parola al Gran …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg