Home > Sport > Calcio

Il senso di Infantino per la FIFA

11.11.2016 - aggiornato: 11.11.2016 - 14:50

Intervista esclusiva del GdP col presidente italo-svizzero del massimo organismo del calcio mondiale. "Ciò che è successo in passato non deve più accadere".

© (KEYSTONE/Ennio Leanza

Intervista a cura di Paolo Galli

In entrata, ringraziamo Gianni Infantino della sua disponibilità e gli chiediamo se non sia sorpreso della nostra sorpresa di fronte a tale disponibilità. Lui risponde gentile: «Sì, sono sorpreso della sua sorpresa, perché in primo luogo il Giornale del Popolo è un quotidiano storico e io sono comunque molto legato al Ticino. E poi penso che la FIFA debba essere aperta. L’occasione per parlare anche agli svizzeri di lingua italiana è importante».

Lei tiene alle apparenze? Come vorrebbe apparire?

Vorrei apparire come quello che sono, una persona normale quindi. In passato, nel calcio, alcuni dirigenti si sono montati la testa. Penso invece che dobbiamo stare con i piedi per terra. Mi sento prima di tutto tifoso, appassionato di calcio, e poi sono un lavoratore. La mia fortuna è di lavorare in un mondo che amo e, sempre grazie alla fortuna, oltre che al lavoro, sono diventato il presidente della FIFA.

Lei insiste sul concetto di “normal people”, ma dall’esterno il presidente della FIFA da tempo è visto come una sorta di entità…

Ripeto: sono una persona normale, ma sono cosciente delle responsabilità che il ruolo porta con sé. Ormai sono nel calcio da molti anni, dunque so benissimo cosa significhi essere presidente della FIFA, un’istituzione. Ma anche per questo insisto su quell’aspetto. Dobbiamo cercare di essere un po’ più normali, pur rispettando l’istituzione e i suoi ruoli.

Ha già detto anche “We are football people”, ma il suo appare come un ruolo politico. Perché ha scelto proprio il calcio?

Perché è lo sport che sin da bambino mi ha acchiappato e appassionato. Mi divertivo già da ragazzo a organizzare i tornei di quartiere, prima tra ragazzi appunto, poi a livello dilettantesco. Purtroppo, per mia grande disperazione, non sono entrato nel mondo del calcio per le mie doti di giocatore - con due piedi quadrati come i miei… -, non quindi per la porta principale, ma per una finestra. Ora sono qui e cerco di dare il mio meglio per questo sport.

Michel Platini, che conosce bene, puntava molto sul concetto di romanticismo. Lei si sente un romantico del calcio? Come possono coesistere romanticismo e innovazione?

Bella domanda… Perché in effetti è proprio quello che dobbiamo fare: proteggere il romanticismo nel calcio e essere al contempo aperti all’innovazione. Il calcio oggi è un fenomeno globale, non più soltanto europeo e sudamericano. Si parla alle nuove generazioni in un contesto sociale e politico in cui i giovani faticano a identificarsi in un leader, in un movimento o in uno stato: il calcio allora contribuisce nello svolgere un ruolo sociale importante. Il romanticismo nelle regole è importante, io stesso sono un conservativo, un tradizionalista, ma lavoro sulle innovazioni, come per esempio il VAR.

Leggi l'intervista completa sul GdP di oggi

Calcio

Al via la campagna abbonamenti del Lugano

Nella prima fase di vendita i tifosi bianconeri avranno la possibilità di abbonarsi a un prezzo agevolato. Il 28-29 luglio i festeggiamenti per i 110 anni del Club.

Calcio

Gemelli nella vita e in campo

PASSIONE CALCIO - La storia e i ricordi calcistici di Fiorenzo e Silvano Albisetti: dal Chiasso al Real Caneggio. Due gemelli al 100% di cui parlano con entusiasmo.

Calcio

"Ole Ole" la canzone ufficiale della Nazionale

(IL VIDEO) La prima esclusiva del tormentone dei Mondiali, preparato da Dj Antoine e interpretato da Karl Wolf e Fito Blanko, si terrà l'8 giugno a Lugano.

Calcio

"Orgogliosi di quanto stiamo facendo"

PASSIONE CALCIO - A dirlo è Angelo Lavagetti, centrocampista del Novazzano, squadra di Seconda Interr. che lo scorso anno ha ottenuto la promozione.

Calcio

Un difensore con il mito di Crujiff

PASSIONE CALCIO - Il giocatore del Riva (Quarta Lega) Fabio Dotti si divide tra la professione di giornalista e il pallone da calcio: "La mia passione numero 1 …

Calcio

"Il nostro obbiettivo sono i quarti"

PASSIONE CALCIO - La nazionale svizzera romperà il ghiaccio agli Europei Under 17 in Inghilterra il prossimo 4 maggio. Tra i convocati anche il ticinese Lucio Soldini. …

Calcio

Per i bimbi Cornaredo si tinge di verde

I giocatori del FC Lugano indosseranno una maglia speciale verde in occasione della partita contro il Losanna in programma il 10 maggio.

Calcio

Un portiere che fa il pompiere

PASSIONE CALCIO - Tra i pali del Monteceneri, il calcio accompagna il 27enne Simone Scoglio sin dall'infanzia.

Calcio

L'enologo diviso tra vino e calcio

PASSIONE CALCIO - Per Gabriele Bianchi, che gioca nell'Arogno, il pallone è una valvola di sfogo. Nella vita sta costruendo il proprio futuro presso l' …

Calcio

"Il calcio? Pura passione "

PASSIONE CALCIO - Intervista a Christian Casanova, attaccante del Cademario: "Il pallone fa parte della mia quotidianità; impossibile tagliare il cordone ombelicale …

Calcio

"Lavoro per diventare un professionista"

PASSIONE CALCIO - Intervista a Matvei Safonov, portiere e capitano del Krasnodar, squadra che si è imposta al Torneo internazionale Under 18 di Bellinzona.

Calcio

"Peccato per quei calci di rigore"

PASSIONE CALCIO - Intervista a Ivan Facchin, attaccante di Chiasso e Team Ticino, che commenta l'esito del Torneo Internazionale Under 18 di Bellinzona.

Calcio

"Vince chi ha più fame degli avversari"

PASSIONE CALCIO - Lo scorso anno Gian Luca Iaconis ha realizzato 20 reti con il Novazzano, guidando i gialloblù verso la promozione e aggiudicandosi il Trofeo Ritter.

Calcio

Parola ai protagonisti del derby

PASSIONE CALCIO - Le videointerviste al difensore del Bellinzona Daniel Maffi, al giocatore del Mendrisio Noel Kabamba e al granata David Stojanov.

Calcio

"Non lascerò scappare l'occasione con il Belli"

PASSIONE CALCIO - In attesa del derby di Prima Lega Mendrisio-Bellinzona, abbiamo fatto due chiacchiere con l'attaccante granata Giovanni Italo.

Calcio

"Il calcio ha cambiato priorità più volte"

PASSIONE CALCIO - Olindo Regazzi, difensore del Gambarogno-Contone, si racconta. Un talento con ambizioni di carriera che però ha deciso di puntare su altro.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg