Home > Sport

La riga e la squadra, il cantiere di Kossmann

30.11.2015 - aggiornato: 24.06.2016 - 12:13

L’Ambrì sta provando a reinventarsi per tornare tra le prime 8, ma ...

(KEYSTONE/Jean-Christophe Bott)

di Flavio Maddalena

 

Sopra la riga, sotto la riga. Non si scappa: il mondo dell’hockey, dalle nostre parti, lo si misura ed interpreta partendo da lì. Da quella linea, sottile e letale, che spezza in due il lotto di pretendenti. Côté Ticino: una (il Lugano ottavo) vi si ritrova appollaiata e quindi appena al di sopra; l’altra (l’Ambrì decimo) la osserva speranzosa dal basso verso l’alto. Con un pizzico di rammarico, comunque.

Certo, conterà farsi trovare dalla parte giusta all’appello di fine stagione, ma ciò non toglie che al piano di sopra (tra le prime otto) fa più caldo e si sta più comodi. Vale la pena cogliere le occasioni che via via si presentano per arrampicarsi e, una volta lassù, mettere radici. Per il Lugano, una di queste occasioni capiterà domani, quando alla Resega arriverà il Kloten (che in classifica ora precede i bianconeri di una lunghezza). 

Per l’Ambrì, invece, era ieri la ghiottissima opportunità – per tornare dalla parte giusta della lista, per la prima volta dallo scorso 3 ottobre – contro gli stessi aviatori. Nulla da fare, per i ragazzi di Hans Kossmann, volenterosi ma ingenui e pasticcioni. E proprio il tecnico canadese, in questi giorni, sta lavorando più con gomma e matita che non con disco e bastone. Sta provandoci e riprovandoci, ad abbozzare l’Ambrì dei suoi desideri. È quindi un cantiere, aperto, quello di Kossmann, che ieri – sul fronte d’attacco – ha schierato una squadra rivoluzionata. Prendiamo la prima linea, ad esempio, con la coppia Giroux-Pestoni.

 

Alla decima partita dell’era-Kossmann, ieri hanno visto cambiare per la terza volta il loro centro: dopo Hamill, Hall e Fuchs, ecco Emmerton. Ma non è bastato, per risvegliare in primis un Giroux dalle polveri bagnate e per evitare la sconfitta. E al contempo, un poco convincente Kamber è tornato ad accomodarsi in tribuna e al suo posto è stato rispolverato (o sacrificato, fate voi) nei panni di centro in quarta linea il buon Monnet.

 

Tra i pali, inoltre, il nuovo allenatore dell’Ambrì ultimamente ha dato spazio un po’ all’uno e un po’ all’altro portiere a sua disposizione: sei volte è toccato a Zurkirchen, quattro (Coppa compresa, okay, ma comunque...) a Wolf.

Dopo che, con Serge Pelletier, il numero 1 dei biancoblù da titolare aveva visto il ghiaccio solo in due occasioni su diciotto (Coppa compresa). Purtroppo per i biancoblù, però, queste ultime mosse – e ieri lo si è visto in modo piuttosto netto – hanno soltanto contribuito a creare maggiore confusione e insicurezza. A farne le spese, tanto per cominciare, il povero Wolf, che ahilui nelle tre occasioni in cui è partito da titolare in campionato è sempre stato sommerso di reti (quattro in 24’ a Ginevra, cinque a Zugo, sei ieri a Kloten).

 

E poi, naturalmente, ne hanno fatto le spese pure le ambizioni dell’Ambrì tutto, che ieri sera se n’è tornato in Ticino con le pive nel sacco. Potrà comunque riprovarci domani sera, quando andrà a Bienne per un altro scontro diretto con tanto, tantissimo in palio. 

Con che squadra? Sarà interessante vederlo. Intanto a Lugano arriverà il Kloten. La lotta per rimanere al di sopra della riga, insomma, continua...

 

 

Sport

Fabienne Suter appende gli sci al chiodo

La 32enne sciatrice svizzera ha deciso di ritirarsi dalle competizioni. All'origine della scelta con ogni probabilità i molti infortuni subiti in carriera.

Sport

Culina rinnova a Lugano

L'attaccante croato, che si sta riprendendo da un infortunio, rimarrà in bianconero per almeno altre due stagioni.

Sport

Addio al grande Enzo Maiorca

Il "signore degli abissi", apneista di fama internazionale, si è spento ieri a Siracusa all'età di 85 anni. Leggendarie alcune sue imprese.

Sport - Ginnastica

Colpo doppio per Steingruber

Oro nel volteggio e nel corpo libero per la sangallese agli Europei di Berna. La ticinese Käslin quarta nella trave.

Sport

Blatter commentatore per "Schweiz am Sonntag"

Lo ha comunicato il direttore del domenicale, precisando che l'ex presidente della FIFA si alternerà ogni due settimane con lo …

Sport - Formula 1

Tris di un intrattabile Rosberg in Cina

Il tedesco della Mercedes centra l'ennesima vittoria in questo inizio di stagione, dominando la gara in lungo e in largo. Dietro di lui Vettel e Kyvat.

Sport - Bob

Bronzo svizzero ai mondiali

L'equipaggio elvetico di bob a due conquista il terzo posto. Germania prima e seconda.

Sport

Chi si vede sul GdP...

In esclusiva per le pagine sportive del nostro giornale, da oggi le vignette dei MiniPeople.

Sport - Campagna abbonamenti

Lugano, hockey e calcio più vicini

Le due società bianconere hanno annunciato una campagna abbonamenti congiunta per il finale di stagione. Previsti sconti del 15%. Ecco come acquistare gli abbonamenti. …

Sport - Calcio

Ancelotti allenerà il Bayern Monaco

Il tecnico emiliano al posto di Pep Guardiola ha firmato un contratto triennale da luglio 2016. Dopo Italia, Inghilterra, Francia e Spagna Ancelotti approda in Germania nella …

Sport

La riga e la squadra, il cantiere di Kossmann

L’Ambrì sta provando a reinventarsi per tornare tra le prime 8, ma ...

Sport - Aveva 40 anni

Rugby in lutto, è morto Jonah Lomu

Considerato la più grande stella degli All Blacks. Si è spento a causa di un arresto cardiaco nella sua casa di Auckland. Era malato da tempo.

Sport - Miglior sportivo ticinese

La preferita è ancora Lara Gut

La sciatrice votata migliore sportiva ticinese del 2015. Secondo l'atleta paralimpico Murat Pelit, terzo il biancoblù Pestoni. Fra i giovani vince Pezzati.

Sport

Sarà una pausa, questa, di lavoro e di riflessioni

Il primo fine settimana dopo la (doppia) rivoluzione di ottobre ha regalato ai nuovi coach sorrisi soltanto a metà – Ora c’è la nazionale. …

Sport - Ticino

Club sportivi contro la violenza negli stadi

Firmate le convenzioni relative al concordato sulle misure contro la violenza in occasione di manifestazioni sportive

Sport - Dispositivi mobile

L'HC Lugano ha la sua "app"

Risultati "live", aggiornamenti di classifica, calendari, statistiche e moltro altro nella nuova app per sistemi iOS e Android del Club bianconero.

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg