Home > Svizzera

Eliminati oltre 230 proiettili inesplosi

17.04.2018 - aggiornato: 17.04.2018 - 14:22

Nel 2017 in Svizzera sono state 641 le segnalazioni che hanno portato alla rimozione ed eliminazione di 2900 oggetti, l'11% in più rispetto all'anno precedente.

© Digitalfoto Ti-Press/Ely Riva

Nel 2017 sono pervenute alla Centrale d'annuncio di proiettili inesplosi 641 segnalazioni (573 nel 2016) che hanno portato all'eliminazione di 2900 oggetti (2101 nel 2016), l'8% dei quali era effettivamente composto da proiettili inesplosi (237 oggetti, l'anno precedente 205). Nel 47 percento dei casi si trattava di munizioni rinvenute (1351 oggetti, 1119 nel 2016) e nel 45 percento dei casi di residui di munizioni (1312 oggetti, 777 nel 2016). L'aumento del numero di oggetti eliminati rispetto al 2016 è il risultato di circa l'11 percento in più di segnalazioni nello stesso periodo di riferimento. Nonostante il lieve aumento, si conferma la tendenza al ribasso degli ultimi 10 anni. A seguito della diminuzione delle attività di tiro come pure dell'impiego di moderni sistemi d'accensione, si può presupporre che tale tendenza al ribasso per quanto riguarda il numero di proiettili inesplosi si confermerà anche nei prossimi anni.

La Centrale d'annuncio di proiettili inesplosi è parte integrante del comando eliminazione di munizioni inesplose e sminamento che oltre a svolgere diversi compiti in Svizzera, partecipa a impieghi militari e umanitari all'estero. I compiti in Svizzera comprendono non soltanto il trattamento di segnalazioni di proiettili inesplosi, ma, in collaborazione con le divisioni territoriali e con altri partner, anche le azioni di sgombero che vengono svolte periodicamente sulle piazze di tiro e nelle zone degli obiettivi dell'Esercito svizzero. In tale ambito, l'anno scorso nel quadro di quattro azioni di sgombero sono state rimosse 28,55 tonnellate di residui di munizioni e sono stati scoperti ed eliminati 66 proiettili inesplosi. Da un confronto con gli anni precedenti risulta che la diminuzione dell'attività di tiro dell'esercito produce tendenzialmente un minor numero di residui di munizioni.

Cosa fare se si trova un oggetto sospetto?

Chi si imbatte in un oggetto sospetto non deve in alcun caso toccarlo, ma deve contrassegnarlo in maniera ben visibile sul terreno e avvisare la polizia chiamando il 117 oppure segnalare il ritrovamento alla Centrale d'annuncio di proiettili inesplosi mediante il formulario presente sul sito www.esercito.ch/inesplosi. Le segnalazioni possono essere inoltrate in modo ancor più semplice utilizzando l'app «Inesploso» che potete scaricare gratuitamente dai comuni app store per iPhone e apparecchi Android cercando sotto «Inesploso». Secondo le Istruzioni del DDPS sulla prevenzione degli infortuni causati da proiettili inesplosi, i privati possono ricevere una ricompensa per un massimo di 100 franchi se grazie alla segnalazione è stato possibile evitare un incidente. Per questo nel 2017 sono stati versati 8400 franchi e l'anno precedente 8050 franchi.

(Red)

Svizzera

La verdura preferita è la carota

In Svizzera ne vengono infatti consumate 7,91 chilogrammi pro capite all'anno. Al secondo posto si piazzano i pomodori, con 6,61 chili a persona. Al terzo i peperoni. …

Svizzera

Record di cicogne in Svizzera

Sono oltre 1000 gli esemplari nel nostro Paese. Una ricerca ha evidenziato che questi uccelli siano diventati più sedentari, molti infatti non migrano più in …

Svizzera

Sfrecciava a 109 km/h sui 50

Il pirata della strada, un 52enne svizzero, è stato pizzicato dal radar su una strada di Oensingen (SO), lungo la quale si trova una scuola di livello secondario.

Svizzera

A 87 anni torna in piazza a manifestare

(LE FOTO) Un anno dopo aver protestato contro le armi imbrattando dei pannelli davanti alla BNS di Berna, oggi l'attivista Louise Schneider ha fatto ancora parlare di …

Svizzera

Tenta di uscire dalla finestra, ma cade

È successo a Samedan, nel Grigioni, a un 27enne somalo che aveva pernottato da un collega, che però è uscito di casa prima, chiudendo la porta a chiave.

Svizzera

Migros ritira gli spaghettini bio

Nell'ambito di una verifica interna è emerso che sulla confezione è assente l'avvertenza riguardante l'ingrediente "uovo intero", …

Svizzera

Primavera sinonimo di... allergie

Il polline delle betulle, fortemente allergizzante, inizia ora a essere nell'aria e vi rimarrà fino a maggio. La stagione inizia in Ticino, dove è …

Svizzera

Lidl richiama il tagliacapelli "Silvercrest"

A causa di un difetto di fabbricazione l'apparecchio potrebbe prendere fuoco o esplodere durante la ricarica o il successivo utilizzo.

Svizzera

Sdoganare con un semplice "click"

Grazie all'applicazione QuickZoll, da Pasqua i viaggiatori potranno dichiarare le proprie merci in maniera autonoma, digitale e indipendente dal luogo in cui si trovano.

Svizzera

In quale città si vive meglio?

Secondo un'indagine di Mercer Quality of Living, Vienna si piazza per il nono anno consecutivo al primo posto. Al secondo invece Zurigo.

Svizzera

Lidl ritira il "Bio Organic Amaranth"

Durante il controllo di un campione è stata rilevata la presenza di batteri di salmonella, che può provocare importanti malattie dell'apparato digerente.

Svizzera

Una App di FFS per segnalare i disagi

Dopo un periodo di prova, l'ex regia federale ha lanciato un'applicazione che permette di comunicare, in modo rapido, difetti e sporcizia sui treni o nelle stazioni.

Svizzera

La fontana Tinguely non ha retto al ghiaccio

L'opera di metallo dell'artista friburghese, ideata nel 1984 in onore del pilota svizzero Jo Siffert, dovrebbe essere riparata entro metà aprile.

Svizzera

Miss Svizzera è Jastina Doreen Riederer

Argoviese di 19 anni, Jastina è attiva nel commercio al dettaglio ma sogna una carriera da modella o attrice. È stata eletta ieri sera a Baden.

Svizzera

"A Cassis (che c'invita a cena) chiederei..."

Abbiamo chiesto ai deputati ticinesi a Berna di fare una domanda al ministro visto che ieri sera la Deputazione è stata davvero sua ospite in un ristorante della …

Svizzera

Il francobollo compie 175 anni

(LE FOTO) La Svizzera fu il secondo paese a introdurre il 1. marzo 1843 questo sistema di pagamento anticipato. Per l'occasione in arrivo anche un francobollo speciale.

Accesso e-GdP

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg