Home > Svizzera

Giochi in denaro, il Governo per il "sì"

12.03.2018 - aggiornato: 12.03.2018 - 16:02

La consigliera federale Simonetta Sommaruga ha illustrato gli argomenti della proposta di legge in votazione il prossimo 10 giugno.

© KEYSTONE/Peter Klaunzer

Il prossimo 10 giugno il popolo svizzero sarà chiamato a votare in merito all’iniziativa “Per soldi a prova di crisi” e sulla nuova legge sui giochi in denaro. Quest’ultima chiede che la Svizzera continui a regolare e controllare il mercato dei giochi in denaro anche nell’era digitale. Il Consiglio federale, il Parlamento e i Cantoni raccomandano pertanto un "Sì" nella votazione del 10 giugno 2018.

La nuova legge conferma la politica ormai quasi centenaria, caratterizzata da regole e controlli chiari: chi intende organizzare giochi in denaro in Svizzera deve attenersi al diritto svizzero, impedire la dipendenza dal gioco, la truffa e il riciclaggio di denaro e versare un contributo alla collettività, destinati all’AVS/AI, allo sport, alla cultura e alle opere sociali. Ogni anno quasi un miliardo di franchi è versato dalle case da gioco, dalle scommesse sportive e dalle lotterie a favore dell'AVS/AI (2016: 276 mio. di franchi), dei Cantoni di ubicazione dei casinò (2016: 47 mio. di franchi) e di numerose organizzazioni di pubblica utilità (2016: 630 mio. di franchi).

Gli argomenti del Governo

Questa mattina la consigliera federale Simonetta Sommaruga, capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia, ha illustrato gli argomenti del Consiglio federale a favore della nuova legge sui giochi in denaro, con al suo fianco il consigliere di Stato Hans-Jürg Käser, presidente della Conferenza dei direttori cantonali competenti in materia di lotterie. Quest'ultimo ha sottolineato l'importanza particolare della legge per i Cantoni, poiché conferma la loro competenza nel settore delle lotterie e delle scommesse sportive e consente loro, ad esempio, di autorizzare piccoli tornei di poker. La legge garantisce inoltre che, come sinora, gli utili netti delle lotterie e delle scommesse sportive possano essere destinati interamente a scopi di pubblica utilità, soprattutto nei settori della cultura, delle opere sociali e dello sport.

Da parte sua, il direttore dell'Ufficio federale dello sport Matthias Remund ha sottolineato l'importanza di questi contributi per lo sport. Ha aggiunto che la nuova legge consente anche di adottare misure per lottare contro la manipolazione di competizioni sportive volta a influenzare le scommesse sportive.

Un passo verso l'era digitale

La nuova legge sui giochi in denaro ammette anche giochi in denaro offerti su Internet, tenendo così conto della digitalizzazione. Ma anche per il settore di Internet valgono regole chiare: la legge prevede in particolare di impedire l'accesso a giochi in linea non autorizzati in Svizzera. Infatti le imprese che offrono tali giochi su Internet non versano alcun contributo a favore della collettività, né sono tenute a impedire la dipendenza dal gioco, la truffa o il riciclaggio di denaro.

La legge sui giochi in denaro intende pertanto escludere dal mercato svizzero coloro che offrono giochi senza essere in possesso di un'autorizzazione svizzera. La Svizzera segue l'esempio di 17 Stati europei che qià attuano questi blocchi. I blocchi non impediscono a nessuno di ricevere informazioni né di diffondere la propria opinione e pertanto la libertà d'opinione e d'informazione non è intaccata in alcun modo. Per contro, ha affermato la consigliera federale Sommaruga, i cittadini si aspettano a ragione che il sistema d'autorizzazione e di controllo sancito dalla Costituzione sia applicato anche in Internet.

Maggiore protezione dai rischi

La nuova legge sui giochi in denaro migliora la protezione e la prevenzione. La dipendenza dal gioco può infatti avere conseguenze devastanti, non solo per i diretti interessati, bensì anche per il loro ambiente. La nuova legge migliora la protezione dalla dipendenza, ad esempio obbligando, oltre alle case da gioco, anche le società di lotteria a escludere dai giochi le persone dipendenti. Protegge inoltre tutti i consumatori dalle truffe, poiché garantisce che siano ammessi soltanto organizzatori di giochi in denaro che rispettano le norme svizzere. In tal modo fornisce un contributo importante alla prevenzione.

Infine, la legge intensifica anche la lotta al riciclaggio di denaro, in quanto, rispetto al diritto vigente, sottopone un maggior numero di organizzatori di giochi alla legge sul riciclaggio di denaro. Riduce altresì il rischio che siano manipolate le scommesse sportive e quindi anche le competizioni stesse. Riassumendo, la legge rende i giochi in denaro più sicuri e trasparenti.

Introiti supplementari a favore della collettività

La legge assicura che anche in futuro tutti gli organizzatori di giochi titolari di un'autorizzazione o di una concessione versino i contributi destinati alla collettività.

La nuova legge sui giochi in denaro consente anche nuove offerte. Le case da gioco titolari di una concessione possono offrire i loro giochi, quali roulette, black jack o poker, anche in Internet e le società di lotterie possono proporre nuove forme di scommesse sportive. Infine, piccoli tornei di poker saranno ammessi, previa autorizzazione, anche al di fuori delle case da gioco.

Nella maggior parte dei casi le vincite dei giocatori non saranno più imponibili. Saranno ad esempio esenti da imposta le vincite alle lotterie che non superano un milione di franchi. Ciò rende più interessanti le offerte autorizzate. Tutte queste novità aumentano i versamenti a favore della collettività; secondo le stime di Swisslos, il maggiore operatore svizzero nel settore dei giochi in denaro, a medio termine tale aumento raggiungerà fino a 300 milioni di franchi all'anno.

(Red)

Svizzera

Un morto per una manovra azzardata

L'incidente, avvenuto a Oberglatt (ZH), ha coinvolto due auto che si sarebbero sorpassate più volte. Una di esse è poi uscita di strada e l'autista …

Svizzera

Un sorriso per riflettere sulle... uguaglianze

(IL VIDEO) La nuova campagna di Pro Infirmis "Siamo tutti uguali. Nessuno è più uguale" mostra situazioni imbarazzanti in cui proprio tutti siamo gi …

Svizzera

IKEA ritira la bicicletta SLADDA

Sono infatti giunte all'azienda 11 segnalazioni di incidenti, dovuti a problemi alla catena che rischia di rompersi, che in due casi hanno causato lesioni lievi.

Svizzera

Migros ritira il filetto di salmone "Norway"

Una partita del prodotto reca date di vendita e scadenza errate, ossia più lunghe di un mese. I clienti possono riportarlo in una filiale ed essere rimborsate.

Svizzera

Burgdorf città più "ciclofila" della Svizzera

Il borgo del canton Berna rimane la città più favorevole alla bicicletta, davanti a Coira e a Winterthur. Tra le località in classifica non ci sono …

Svizzera

Passato il tunnel, ecco il nuovo ristorante

Dopo nove mesi di lavori di costruzione, a inizio maggio apre i battenti il nuovo imponente stabile dell'area di servizio San Gottardo in direzione sud, nel Canton Uri.

Svizzera

Tre cuccioli a sorpresa a Gossau

Nella notte tra lunedì e martedì sono nate tre tigri siberiane presso lo zoo sangallese; non si era certi della gravidanza della mamma Julinka.

Svizzera

A 209 km/h per vedere la partita

L'automobilista è stato fermato dalla polizia lucernese in autostrada dove il limite di velocità è di 120 km/h. Ritirata la patente e confiscato il …

Svizzera

La verdura preferita è la carota

In Svizzera ne vengono infatti consumate 7,91 chilogrammi pro capite all'anno. Al secondo posto si piazzano i pomodori, con 6,61 chili a persona. Al terzo i peperoni. …

Svizzera

Record di cicogne in Svizzera

Sono oltre 1000 gli esemplari nel nostro Paese. Una ricerca ha evidenziato che questi uccelli siano diventati più sedentari, molti infatti non migrano più in …

Svizzera

Sfrecciava a 109 km/h sui 50

Il pirata della strada, un 52enne svizzero, è stato pizzicato dal radar su una strada di Oensingen (SO), lungo la quale si trova una scuola di livello secondario.

Svizzera

A 87 anni torna in piazza a manifestare

(LE FOTO) Un anno dopo aver protestato contro le armi imbrattando dei pannelli davanti alla BNS di Berna, oggi l'attivista Louise Schneider ha fatto ancora parlare di …

Svizzera

Tenta di uscire dalla finestra, ma cade

È successo a Samedan, nel Grigioni, a un 27enne somalo che aveva pernottato da un collega, che però è uscito di casa prima, chiudendo la porta a chiave.

Svizzera

Primavera sinonimo di... allergie

Il polline delle betulle, fortemente allergizzante, inizia ora a essere nell'aria e vi rimarrà fino a maggio. La stagione inizia in Ticino, dove è …

Svizzera

Sdoganare con un semplice "click"

Grazie all'applicazione QuickZoll, da Pasqua i viaggiatori potranno dichiarare le proprie merci in maniera autonoma, digitale e indipendente dal luogo in cui si trovano.

Svizzera

In quale città si vive meglio?

Secondo un'indagine di Mercer Quality of Living, Vienna si piazza per il nono anno consecutivo al primo posto. Al secondo invece Zurigo.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg