Home > Svizzera

La "Notte dei lunghi coltelli"

19.09.2017 - aggiornato: 19.09.2017 - 20:15

Viene definita così la serata che precede l'elezione di un nuovo consigliere federale, come quella che stanno vivendo Ignazio Cassis e i suoi avversari a Berna.

(foto Crinari)

Quella che sta per calare è nota per essere la Notte dei lunghi coltelli. Così viene infatti definita l’interminabile serata che precede l’elezione di un nuovo consigliere federale. Ma perché si chiama così? La mente corre immediatamente alla sanguinario regolamento di conti nazista. Nella notte tra il 29 e il 30 giugno 1934 le SS di Heinrich Himmler fecero irruzione in un albergo di Bad Wiessee, in Baviera, dove era in corso un raduno delle SA. Nella notte dei lunghi coltelli Hitler si sbarazzò dei suoi avversari. Un bagno di sangue che costerà la vita a 200 persone.

Nella pacifica Svizzera la definizione indica le manovre politiche e i complotti fra i partiti nell’imminenza dell’elezione. Ognuno gioca le proprie carte, tessendo complicate trame nei locali e nei ristoranti bernesi perché vinca questo o quel candidato. L’espressione è stata usata la prima volta in occasione dell'elezione multipla del 5 dicembre 1973, quando furono designati tre consiglieri federali che non erano i candidati presentati dai rispettivi partiti. Bisognava eleggere i successori del socialista Hans-Peter Tschudi, del popolare democratico  Roger Bonvin e del liberale radicale Nello Celio. Candidato ufficiale del PS era l'argoviese Arthur Schmid, ma fu eletto Willi Ritschard. Da lì scattò l’effetto domino: lo zughese Hans Hürlimann fu eletto al posto del popolare democratico ticinese Enrico Franzoni, e il radicale vodese Georges-André Chevallaz fu preferito al ginevrino Henri Schmitt.

Qualcosa di simile accadde di nuovo il 7 dicembre del 1983, quando la maggioranza borghese dell'Assemblea federale scelse l'outsider Otto Stich al posto della candidata ufficiale dei socialisti Lilian Uchtenhagen, causando le proteste del PS, che minacciò persino di uscire dal Governo. Dieci anni dopo, nel 1993, è Christiane Brunner la candidata ufficiale in casa socialista, ma a sorpresa le viene preferito Francis Metthey. Quest’ultimo però, sotto la pressione del suo partito, decise di non accettare l’elezione, facendo entrare in Governo Ruth Dreifuss.

Nel 2003 è la volta di Ruth Metzler (PPD), estromessa da Christoph Blocher (UDC). Infine, l’ultimo ribaltone risale al 2007, quando Eveline Widmer-Schlumpf la spunta sullo stesso Blocher, grazie a un colpo di mano di PS e PPD. 

(MS)

Svizzera

L'oro perso va al Comune!

Due lingotti d'oro del valore di 100mili franchi, trovati in un prato da due operai comunali, a 5 anni dal ritrovamento sono diventati di proprietà del Comune di …

Svizzera

Pirata della strada pizzicato a Bienne

L'automobilista andava a 120km/h dove il limite è di 50. Nella settimana successiva i controlli hanno evidenziato un eccesso di velocità nello 0,25% dei casi …

Svizzera

"Di chi è il Buddha piovuto dal cielo?"

Questa la domanda che si pongono le autorità di Winterthur, dopo che i giardinieri comunali hanno trovato la statua di circa 3 metri in un parco cittadino.

Svizzera

Premi troppo alti? Ecco come cambiare cassa

Entro il 31 ottobre le casse informeranno gli assicurati sui costi individuali per il 2018. Gli affiliati potranno disdire il contratto entro il 30 novembre. Ecco come.

Svizzera

Una tradizione reinventata

Dal Vallese arriva un nuovo tipo di formaggio da raclette a base di latte di mucca, capra e pecora. Sarà possibile degustarlo per la prima volta il 3 ottobre a Martigny …

Svizzera

Con l'auto quasi sui binari

È successo a un automobilista di 42 anni che stava percorrendo una rotonda a Samedan, in Alta Engadina. Nessuno è rimasto ferito.

Svizzera

1600 posti bici sotto la stazione di Zurigo

(LE FOTO) Il parcheggio sotterraneo, costato 13,5 milioni di franchi, è stato inaugurato sotto la Europaplatz, la nuova piazza che collega la stazione alla Europaallee …

Svizzera

Emoji sui francobolli, ma non solo

La Posta ha deciso in questa terza emissione filatelica di avvicinare ancora di più la realtà fisica e quella digitale, invertendo anche la rotta. 

Svizzera

Beccato a 106 km/h in Paese

A essere incappato in un controllo radar è stato un motociclista 18enne a Alterswilen (TG) dove il limite è di 50 km/h. Il giovane era sprovvisto della licenza di …

Svizzera

Una raccolta fondi per Bondo

La Catena della Solidarietà ha aperto un conto e sosterà immediatamente con 260mila franchi le famiglie e le imprese che hanno subito danni dalla colata di fango …

Svizzera

Scontro a tre sul raccordo di Zurigo

(LE FOTO) L'incidente ha coinvolto due veicoli pesanti e un furgone poco prima dell'entrata dal tunnel dell'Uetliberg. La rampa è rimasta bloccata per …

Svizzera

Rifugi e capanne saranno allacciate a Internet

Firmato un accordo tra le associazioni alpine e Swisscom finalizzato ad estendere i sistemi di comunicazione a diversi luoghi remoti in tutta la Svizzera. 

Svizzera

Ubriaco, finisce con l'auto nel torrente

Protagonista dell'incidente, avvenuto nella notte tra venerdì e sabato a Sirnach (TG), è stato un conducente tedesco di 18 anni che aveva circa l'1 per …

Svizzera

All'asta i cavalli maltrattati

(LE FOTO) Sono 80 gli esemplari in vendita a Schönbühl. Provengono dall'allevamento di Hefenhofen, dove le bestie vivevano in condizioni terribili.

Svizzera

Incidente mortale con la bici elettrica

A perdere la vita è stata una 35enne, nel Canton San Gallo, investita da un rimorchio trainato da un trattore dopo essere caduta nel tentativo di superare il mezzo …

Svizzera

Vandali contro una zucca da record

L'ortaggo, di ben 400 kg, era in un orto di Nesselnbach (AG) pronto a partecipare a un concorso. Ignoti l'hanno rovinato provocando un danno di 5mila franchi.

Accesso e-GdP

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg