Home > Svizzera

"La Riforma III delle imprese è necessaria"

27.10.2016 - aggiornato: 27.10.2016 - 16:58

È l'opinione di Ueli Maurer, secondo il quale l'approvazione della riforma - in votazione il 12 febbraio - permetterà di mantenere attrattiva la piazza economica elvetica.

© KEYSTONE/Marcel Bieri

Mantenere la piazza economica svizzera attrattiva, evitando in questo modo che le aziende decidano di stabilirsi altrove. Per questo motivo è necessario che gli elettori approvino il prossimo 12 di febbraio la riforma III delle imprese contro la quale la sinistra ha lanciato il referendum.

L'abolizione dei regimi fiscali privilegiati preconizzata sia dall'Unione europea (Ue) che dall'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) deve essere compensata da provvedimenti interni che inducano queste aziende - 24 mila - a non lasciare la Svizzera, ha sostenuto oggi davanti ai media il consigliere federale Ueli Maurer.

Le perdite fiscali potenziali per Cantoni e Comuni oltrepassano i cinque miliardi di franchi, ha aggiunto il ministro delle finanze. In gioco vi sono inoltre 150 mila impieghi, ha puntualizzato Maurer, sostenendo che tali società sono responsabili del 20% delle entrate fiscali a livello cantonale e comunale e, a livello federale, del 50% degli incassi generati dall'imposta sull'utile. Non va poi dimenticato che queste aziende, estremamente mobili, investono molto nella ricerca (50% degli investimenti totali in Svizzera, n.d.r), ha aggiunto il consigliere federale.

Dal momento che le imposte per queste imprese aumenteranno, bisogna fare in modo che quest'ultime non se ne vadano: da qui la decisione del parlamento di introdurre tutta una serie di innovazioni fiscali - patent-box per i brevetti, deduzioni per gli investimenti nell'innovazione, possibilità di dedurre gli interessi nozionali sugli utili per quanto riguarda il finanziamento interno ai gruppi - che dovrebbero trattenerle e invogliare altre imprese a stabilirsi da noi.

Votare contro la riforma, secondo Maurer, significa quindi "tagliare il ramo in cui si è seduti". Insomma, vista la concorrenza internazionale a livello fiscale per la Svizzera è importante, secondo il ministro democentrista, "giocare in serie A, ossia continuare a essere attrattivi come ora". Anche i Cantoni si sono detti favorevoli alla riforma in votazione. Non solo perché riceveranno 1,1 miliardi dalla Confederazione quale compensazione per la prevista diminuzione dell'imposta sull'utile delle imprese, ma soprattutto perché i nuovi strumenti fiscali prevedono chiari limiti per le deduzioni in modo da non "affamarli".

Si tratta insomma di un "pacchetto equilibrato", hanno dichiarato sia il direttore delle finanze del Canton Giura Charles Juillard che la direttrice del dipartimento delle finanze del Cantone di Basilea Città Eva Herzog, rispettivamente presidente e vicepresidente della Conferenza dei responsabili cantonali delle finanze.
I cantoni potranno, a seconda delle rispettive esigenze e della struttura della loro piazza economica, decidersi per introdurre uno strumento di politica fiscale piuttosto che un altro. Per Basilea, ad esempio, può essere interessante il patent-box, vista l'importanza delle aziende ivi stabilite per la ricerca.

Per Julliard, prima la riforma entra in vigore - 2019 secondo le previsioni del Governo - meglio è per tutti. Ogni ritardo, ha sostenuto il consigliere di Stato giurassiano, rischia di essere fatale, dal momento che le società che godono di un trattamento fiscale privilegiato sono estremamente mobili e, di fronte all'incertezza giuridica, potrebbero decidere di far fagotto.

Non fare nulla, insomma, avrebbe conseguenze incalcolabili sulla piazza economica elvetica, ha sostenuto Julliard. Anche per Eva Herzog la riforma è equilibrata soprattutto perché protegge le collettività pubbliche da un regime di tassazione troppo basso grazie ai paletti posti dal parlamento alle deduzioni fiscali.

(Ats)

Articoli correlati:

Ginevra teme la Riforma III delle imprese

Riforma III delle imprese quasi pronta

Sulla Riforma III ci sarà il referendum

La III Riforma delle imprese non convince

Svizzera

IKEA ritira la bicicletta SLADDA

Sono infatti giunte all'azienda 11 segnalazioni di incidenti, dovuti a problemi alla catena che rischia di rompersi, che in due casi hanno causato lesioni lievi.

Svizzera

Migros ritira il filetto di salmone "Norway"

Una partita del prodotto reca date di vendita e scadenza errate, ossia più lunghe di un mese. I clienti possono riportarlo in una filiale ed essere rimborsate.

Svizzera

Burgdorf città più "ciclofila" della Svizzera

Il borgo del canton Berna rimane la città più favorevole alla bicicletta, davanti a Coira e a Winterthur. Tra le località in classifica non ci sono …

Svizzera

Passato il tunnel, ecco il nuovo ristorante

Dopo nove mesi di lavori di costruzione, a inizio maggio apre i battenti il nuovo imponente stabile dell'area di servizio San Gottardo in direzione sud, nel Canton Uri.

Svizzera

Tre cuccioli a sorpresa a Gossau

Nella notte tra lunedì e martedì sono nate tre tigri siberiane presso lo zoo sangallese; non si era certi della gravidanza della mamma Julinka.

Svizzera

A 209 km/h per vedere la partita

L'automobilista è stato fermato dalla polizia lucernese in autostrada dove il limite di velocità è di 120 km/h. Ritirata la patente e confiscato il …

Svizzera

La verdura preferita è la carota

In Svizzera ne vengono infatti consumate 7,91 chilogrammi pro capite all'anno. Al secondo posto si piazzano i pomodori, con 6,61 chili a persona. Al terzo i peperoni. …

Svizzera

Record di cicogne in Svizzera

Sono oltre 1000 gli esemplari nel nostro Paese. Una ricerca ha evidenziato che questi uccelli siano diventati più sedentari, molti infatti non migrano più in …

Svizzera

Sfrecciava a 109 km/h sui 50

Il pirata della strada, un 52enne svizzero, è stato pizzicato dal radar su una strada di Oensingen (SO), lungo la quale si trova una scuola di livello secondario.

Svizzera

A 87 anni torna in piazza a manifestare

(LE FOTO) Un anno dopo aver protestato contro le armi imbrattando dei pannelli davanti alla BNS di Berna, oggi l'attivista Louise Schneider ha fatto ancora parlare di …

Svizzera

Tenta di uscire dalla finestra, ma cade

È successo a Samedan, nel Grigioni, a un 27enne somalo che aveva pernottato da un collega, che però è uscito di casa prima, chiudendo la porta a chiave.

Svizzera

Primavera sinonimo di... allergie

Il polline delle betulle, fortemente allergizzante, inizia ora a essere nell'aria e vi rimarrà fino a maggio. La stagione inizia in Ticino, dove è …

Svizzera

Sdoganare con un semplice "click"

Grazie all'applicazione QuickZoll, da Pasqua i viaggiatori potranno dichiarare le proprie merci in maniera autonoma, digitale e indipendente dal luogo in cui si trovano.

Svizzera

In quale città si vive meglio?

Secondo un'indagine di Mercer Quality of Living, Vienna si piazza per il nono anno consecutivo al primo posto. Al secondo invece Zurigo.

Svizzera

Una App di FFS per segnalare i disagi

Dopo un periodo di prova, l'ex regia federale ha lanciato un'applicazione che permette di comunicare, in modo rapido, difetti e sporcizia sui treni o nelle stazioni.

Svizzera

La fontana Tinguely non ha retto al ghiaccio

L'opera di metallo dell'artista friburghese, ideata nel 1984 in onore del pilota svizzero Jo Siffert, dovrebbe essere riparata entro metà aprile.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg