Home > Svizzera

Quale dipartimento dirigerà Cassis?

20.09.2017 - aggiornato: 20.09.2017 - 14:38

I 7 ministri si riuniranno venerdì per discutere la ripartizione, ma il medico ticinese potrebbe ottenere gli Interni oppure ereditare gli Esteri. E guadagnerà 445mila franchi.

© KEYSTONE/Marcel Bieri

Ignazio Cassis non sarà per forza il nuovo ministro degli esteri. Vista la sua esperienza accumulata nel settore della sanità - come medico cantonale, presidente di Curafutura e presidente della Commissione della sicurezza sociale e della sanità - il ticinese potrebbe ambire al Dipartimento federale dell'interno (DFI), detenuto oggi dal socialista Alain Berset. Ma potrebbe anche ereditare il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) o quello della difesa (DDPS).

La tradizione vuole che il Consiglio federale si riunisca con il nuovo eletto il venerdì che segue l'elezione, ovvero dopodomani. In quell'occasione i ministri già in carica esprimono il loro auspicio per ordine di anzianità di appartenenza in governo. Di conseguenza, il neo consigliere federale si pronuncerà per ultimo. In caso di disaccordo su un determinato dipartimento, il governo procederà a una votazione.

La popolare-democratica Doris Leuthard, la prima a poter esprimere la sua preferenza, non dovrebbe abbandonare le redini del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC), tanto più che l'argoviese ha annunciato che non si presenterà per una nuova legislatura. Anche Ueli Maurer non dovrebbe abbandonare la guida del Dipartimento delle finanze (DFF), che ha ripreso solo il 1° gennaio 2016. Dal canto suo, il consigliere federale Johann Schneider-Ammann ha più volte dichiarato di sentirsi bene nel suo dipartimento. Non ha però ancora fatto sapere se si presenterà nel 2019 per una nuova legislatura. Restano il DFGP, il DFI - ossia i due dipartimenti diretti dai ministri socialisti, i quali potrebbero essere maggiormente tentati da un cambio di dipartimento - e il DDPS, il cui responsabile Guy Parmelin vorrebbe forse optare per un dipartimento più ambito. Simonetta Sommaruga potrebbe essere tentata di abbandonare il DFGP. Non era stata lei a volerlo quando è stata eletta. La socialista potrebbe quindi lasciare al PLR la responsabilità dell'asilo e degli stranieri. Sommaruga potrebbe però anche attendere la partenza di Leuthard per riprendere il DATEC. Anche Alain Berset potrebbe essere tentato di accasarsi agli esteri. L'attuale ministro degli interni si appresta infatti a portare termine il suo maggiore cantiere, quello della previdenza vecchiaia, in votazione il 24 settembre, e un suo successo potrebbe dargli la sensazione di aver compiuto il proprio dovere, passando ad altro. A maggior ragione in caso di insuccesso. Poliglotta - parla francese, tedesco, inglese, spagnolo e portoghese - il friburghese in gioventù aveva frequentato un corso per diplomatici, prima di darsi alla politica.

Ma il DFAE potrebbe anche interessare a Guy Parmelin. L'UDC potrebbe così maggiormente influenzare il dossier europeo. Il tal caso il vodese dovrebbe lasciare il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) meno di due anni dopo l'elezione. Non sarebbe comunque la prima volta che un consigliere federale "si fa le ossa" al DDPS prima di passare a un dipartimento più ambito.

Cassis guadagnerà 445mila franchi all'anno

Il nuovo consigliere federale Ignazio Cassis  - così come i suoi colleghi - avrà un salario annuo lordo di 445'000 franchi. Allo stipendio si aggiunge poi un rimborso spese forfettario di 30'000 franchi all'anno. La Confederazione rimborsa inoltre le spese di telecomunicazione (rete fissa, cellulare, PC). La tassa per la radio e la televisione (canone radio-tv) è invece a carico dei consiglieri federali.

Ciascun membro del Consiglio federale, come pure il cancelliere della Confederazione, hanno diritto a due veicoli: uno di rappresentanza e uno di servizio. Tutti ricevono inoltre un abbonamento generale di 1a classe delle FFS e un abbonamento generale per gli impianti a fune svizzeri.
Da parte sua, il consigliere federale uscente Didier Burkhalter riceverà una rendita pari a metà salario, ossia circa 220'000 franchi. Questa regola vale per tutti i ministri che siedono almeno due anni in governo.

(Red/Ats)

 

 

Svizzera

Sfonda il guardrail e finisce contromano

L'incidente è avvenuto a Spino, in Val Bregaglia. La conducente 26enne è rimasta illesa, mentre il veicolo ha riportato ingenti danni.

Svizzera

Tuffo fuori stagione per una Bentley

L'auto è finita nel lago di Zugo. I due occupanti si sono allontanati a piedi "con i vestiti bagnati" dal luogo dell'incidente senza contattare le …

Svizzera

Scene altamente realistiche a Kloten

(LE FOTO) Circa 400 persone dei servizi di pronto intervento e 300 comparse hanno simulato un attentato con una bomba tubo su un bus all'aeroporto zurighese.

Svizzera

Un'App per scoprire le banconote

Con la realtà aumentata dell'applicazione della BNS "Swiss Banknotes" si possono scoprire in modo divertente tutte le caratteristiche della nona serie di …

Svizzera

Camion contro tram, diversi feriti

L'incidente, che ha causato l'uscita dai binari del mezzo pubblico, è avvenuto in un incrocio di Muttenz (BL) in un momento in cui il traffico non era fluido.

Svizzera

L'oro perso va al Comune!

Due lingotti d'oro del valore di 100mili franchi, trovati in un prato da due operai comunali, a 5 anni dal ritrovamento sono diventati di proprietà del Comune di …

Svizzera

Pirata della strada pizzicato a Bienne

L'automobilista andava a 120km/h dove il limite è di 50. Nella settimana successiva i controlli hanno evidenziato un eccesso di velocità nello 0,25% dei casi …

Svizzera

"Di chi è il Buddha piovuto dal cielo?"

Questa la domanda che si pongono le autorità di Winterthur, dopo che i giardinieri comunali hanno trovato la statua di circa 3 metri in un parco cittadino.

Svizzera

Una tradizione reinventata

Dal Vallese arriva un nuovo tipo di formaggio da raclette a base di latte di mucca, capra e pecora. Sarà possibile degustarlo per la prima volta il 3 ottobre a Martigny …

Svizzera

Con l'auto quasi sui binari

È successo a un automobilista di 42 anni che stava percorrendo una rotonda a Samedan, in Alta Engadina. Nessuno è rimasto ferito.

Svizzera

1600 posti bici sotto la stazione di Zurigo

(LE FOTO) Il parcheggio sotterraneo, costato 13,5 milioni di franchi, è stato inaugurato sotto la Europaplatz, la nuova piazza che collega la stazione alla Europaallee …

Svizzera

Emoji sui francobolli, ma non solo

La Posta ha deciso in questa terza emissione filatelica di avvicinare ancora di più la realtà fisica e quella digitale, invertendo anche la rotta. 

Svizzera

Beccato a 106 km/h in Paese

A essere incappato in un controllo radar è stato un motociclista 18enne a Alterswilen (TG) dove il limite è di 50 km/h. Il giovane era sprovvisto della licenza di …

Svizzera

Una raccolta fondi per Bondo

La Catena della Solidarietà ha aperto un conto e sosterà immediatamente con 260mila franchi le famiglie e le imprese che hanno subito danni dalla colata di fango …

Svizzera

Scontro a tre sul raccordo di Zurigo

(LE FOTO) L'incidente ha coinvolto due veicoli pesanti e un furgone poco prima dell'entrata dal tunnel dell'Uetliberg. La rampa è rimasta bloccata per …

Svizzera

Rifugi e capanne saranno allacciate a Internet

Firmato un accordo tra le associazioni alpine e Swisscom finalizzato ad estendere i sistemi di comunicazione a diversi luoghi remoti in tutta la Svizzera. 

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_concorso_presepi_2017.jpg

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg