Home > Ticino e Regioni > Locarnese e valli

"In questa fase nuove polemiche sono inutili"

09.02.2018 - aggiornato: 09.02.2018 - 15:13

Casa San Donato di Intragna: un membro del Consiglio di fondazione stigmatizza le accuse per non aver allontanato prima la direttrice e annuncia novità.

© Ti-Press

«I recenti attacchi formulati da uno o più ex-dipendenti al Consiglio di fondazione e alla ex direttrice hanno montato la panna ed hanno manifestano chiaramente di non voler fare il bene dell’Istituto, bensì di voler seminare zizania». Parte da questa considerazione la presa di posizione, a titolo personale, di Carlo Maggetti, membro del Cdf (in rappresentanza del Patriziato) della casa per anziani San Donato di Intragna, al centro di problemi gestionali e di tensioni nei rapporti tra una parte del personale e la direttrice, culminati con la sospensione di quest’ultima lo scorso gennaio. Un provvedimento teso, insieme ad altri, a voltare pagina. Ora però c’è chi punta il dito anche verso il Consiglio di fondazione.

Quali sono le sue impressioni? «Anzitutto tengo a precisare che sono nel Cdf da 100 giorni - risponde Maggetti -mentre le problematiche risalgono a diverso tempo prima. Comunque, insieme ai colleghi stiamo lavorato unicamente per il bene della struttura. Ci siamo incontrati innumerevoli volte, abbiamo ascoltato parecchie persone e adottato le misure che riteniamo giuste e, soprattutto, abbiamo sempre agito in perfetta buona fede, nonché nell’interesse esclusivo del nostro Istituto socio-sanitario. Certo, qualche volta secondo me si sarebbe potuto agire diversamente, in modo magari meno prudente. D’altro canto, devo dire che le decisioni sono state sempre adottate dopo una discussione, nel pieno rispetto delle rispettive opinioni ed in modo assolutamente corretto».

«Per il periodo antecedente il mio mandato - aggiunge Maggetti - non posso raccogliere lodi né, ovviamente, assumere responsabilità. Ritengo però che, come si dice spesso: “acqua passata non macina più”. In altri termini, penso che si debba guardare avanti e lavorare sempre e comunque nell’interesse dei nostri anziani. Conosco bene i miei attuali colleghi del Consiglio di fondazione e, da quanto ho potuto appurare, hanno lavorato molto bene».  

Su cosa si basano, allora, i recenti attacchi ai vertici dell’istituto? «Con il senno di poi diventano tutti professori. I rimproveri mossi tutto a un tratto per non aver licenziato subito la direttrice sono infondati e sicuramente basati su circostanze non appurate e non vere.  Ho potuto conoscere personalmente la direttrice, sig.ra Nazarena Mordasini. L’ho sempre sostenuta e apprezzata nel  suo lavoro, perché da quanto ho potuto vedere in seno al Cdf e anche di persona, essa ha mostrato indubbie qualità nell’ambito della direzione amministrativa.

La decisione di sospensione, che il Cdf ha assunto  dopo approfondita discussione ed in modo del tutto autonomo, provoca in me dispiacere. Ma lo ritengo un atto dovuto per il futuro del San Donato. Ritengo. A livello personale considero giusto anche ringraziare la signora Mordasini per  quanto di buono ella ha svolto per il San Donato e considero doveroso augurarle un futuro felice».
E circa il futuro prossimo della casa di cura cosa può dirci?

«Posso riferire che il Consiglio di fondazione sta per comunicare, dapprima alla Commissione interna del personale, nonché alle collaboratrici ed ai collaboratori, poi ai nostri ospiti e quindi ai media, il contenuto delle decisioni che sono state adottate dopo la sospensione della direttrice. Il Cdf sta valutando da diverso tempo - e indipendentemente dalle sollecitazioni esterne che affiorano ora improvvisamente - un proprio riassetto con possibile allargamento del numero dei membri».

(M.V.)

Locarnese e valli

Una luce a sostegno dell'autismo

In occasione della Giornata mondiale per la Consapevolezza dell’Autismo il Comune di Losone ha acceso di blu la torre della più grande centrale termica del …

Locarnese e valli

103 candeline per Cesarina

La signora Binda ha festeggiato l'importante traguardo attorniata dai suoi cari presso la Casa San Giorgio di Brissago dove vive. È lei la decana del Comune.

Locarnese e valli

La Città in tasca con "Vivi Locarno"

La nuova app permetterà ai cittadini e ai sempre più numerosi turisti di essere informati sugli eventi promossi, nonché essere allertati in caso di …

Locarnese e valli

Si perde sul Gambarogno, salvato da un'app

Un giovane italiano ha perso l'orientamento e ha lanciato l'allarme con "GeoResq", sviluppata dal Soccorso Alpino italiano. Subito partiti, i soccorsi lo …

Locarnese e valli

Riecco il torneo di robotica per ragazzi

L’ottava edizione del First Lego League si terrà sabato 13 gennaio al DFA della SUPSI di Locarno e vi parteciperanno 13 squadre di ragazzi tra i 10 e i 16 …

Locarnese e valli

100 candeline per Laura Mattei

La signora ha festeggiato ieri, 14 dicembre, l'importante traguardo nella sua casa di Cevio, circondata da parenti e amici, ma anche dall'autorità comunale.

Locarnese e valli

Il trekking Ascona-Venezia compie 10 anni

Sono stati festeggiati al Porto patriziale con una proiezione e la mostra di foto di Massimo Pedrazzini. Anche quest’anno viaggi in catamarano.

Locarnese e valli

La Gendarmeria di Magadino tra la gente

Organizzate quattro giornate, tra luglio e agosto, a contatto con i residenti in Valle Verzasca e nel Gambarogno "per favorire i contatti e migliorare il servizio offerto …

Locarnese e valli

Così superammo l’anno senza estate

Una serata a Locarno per raccontare un anno terribile, il 1815, in cui anche il Ticino subì le conseguenze dell'esplosione del vulcano …

Locarnese e valli

Bignasco, container in fiamme

(LE FOTO) L'incendio è divampato ieri sera, giovedì, forse a causa di un sacco di cenere ancora attiva. Un episodio simile alcuni giorni fa al deposito del …

Locarnese e valli

Gambarogno: le FFS preparano i cantieri

Al via la messa in sicurezza delle aree e degli accessi di cantiere, la posa della segnaletica e la realizzazione delle infrastrutture per consentire l'avvio dei …

Locarnese e valli

Record di uccelli migratori alle Bolle

Ficedula e Fondazione Bolle di Magadino segnalano una grande concentrazione di specie alle Bolle di Magadino. Il merito è delle piogge di questi giorni.

Locarnese e valli

Rinato lo storico Hotel Fusio

Ieri la presentazione da parte dell’arch. Giovan Luigi Dazio. Dispone di 24 posti letto. Rigoroso restauro conservativo dell’albergo del 1880.

Locarnese e valli

Passaggio di testimone a TicinoSentieri

Dopo 24 anni il presidente di TicinoSentieri Ettore Cavadini passa le consegne a Stéphane Grounauer. 

Locarnese e valli

Ottimismo nel turismo sul Verbano

Nel 2017 a Locarno, dopo un 2016 positivo, la promozione è mirata alla Svizzera interna. AlpTransit è apprezzato, ma si chiedono anche treni diretti.

Locarnese e valli

Porte aperte al Papio

Ad Ascona sabato 8 aprile avranno luogo le porte aperte al Collegio Papio. Si potranno inoltre scoprire diversi progetti come quello della nuova mensa.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg