Home > Ticino e Regioni > Locarnese e valli

Scoperto sito vecchio di 5mila anni

02.02.2018 - aggiornato: 02.02.2018 - 10:50

Rinvenute dall'archeologo locarnese Riccardo Carazzetti in Val Vigezzo 4 stele antropomorfe, realizzate da una civiltà antecedente i Celti e forse usate per dei riti.

Le pietre parlano, anche seminascoste in un bosco marginale, lontano dai centri abitati. Quelle quattro grosse stele antropomorfe e altri frammenti di lastre sono lì da 3000 anni a. C., mute testimoni di uno spaccato delle civiltà preistoriche, anteriori a quella dei Celti. La scoperta è recente e si aggiunge alle altre del genere, che sono avvenute negli ultimi decenni nelle valli dell’Ossola e che hanno permesso di riscrivere la storia dell’antropizzazione del territorio.

L’autore dell’importante ritrovamento è un archeologo svizzero-ticinese, Riccardo Carazzetti, da poco in pensione, dopo che è stato a lungo responsabile dell’ufficio culturale del Comune di Locarno. Laureatosi negli anni Settanta all’università di Ginevra, ha alle spalle una proficua esperienza nella realizzazione di diverse campagne di scavi neolitici in Vallese e all'estero.

«La genesi del ritrovamento di questo sito - racconta Carazzetti - è curiosa poiché la prima osservazione l’ho fatta casualmente durante i viaggi che effettuavo da studente per andare a Ginevra, sul treno della Centovallina-Vigezzina, che collega Locarno a Domodossola. Più recentemente ho ripreso l’indagine, identificando esattamente la località grazie al cellulare. Quindi ho compiuto un sopralluogo a piedi fotografando e cartografando i ritrovamenti. Naturalmente ho informato subito la Soprintendenza ai beni archeologici del Piemonte, che mi ha proposto di presentare una relazione in un convegno per esperti, tenuto a Milano».

Superfluo rilevare l’interesse emerso dalla nuova scoperta, arricchita da diversi importanti particolari, fra cui la conservazione dei reperti assicurata da parecchi decenni da parte del proprietario del terreno anche se non ne aveva compreso il valore storico. «Ha dimostrato comunque una sorta di sacralità, riservata e rispettosa. di cui gli siamo grati e che riteniamo di dover rispettare».

Quindi nessuna informazione sulla localizzazione del sito. Riccardo Carazzetti non intende svelarne l’ubicazione precisa: operazione che semmai spetterà alla Soprintendenza di Torino. Per questo si limita a rilevare che il sito si trova in valle Vigezzo e che permette di stabilire un legame tipologico con altri allineamenti di stele e di Menhir presenti nell’Ossola, nonché - come è emerso da analoghe ricerche - nel Vallese (necropoli di Sion, Petit-Chasseur) e in valle d’Aosta (necropoli di Sain-Martin-de Corléans). Inoltre sono ipotizzabili delle attinenze anche con gli insediamenti di archeologia rupestre dell’area vigezzina. Le pietre sono ancorate al terreno in un piccolo spiazzo presso alcune baite, circondate dal bosco. Un luogo isolato e poco battuto. Quindi sufficientemente mimetizzate. Ovviamente sono state realizzate 5000 anni fa in un contesto abitato stabilmente nel quale avevano una precisa funzione.

Ulteriori indagini permetteranno di approfondire il ritrovamento. Una relazione scientifica sarà pubblicata sui Quaderni della Soprintendenza, mentre la valenza storica troverà spazio nelle pagine di “Verbanus”, la rivista che viene pubblicata da oltre trent’anni a cura dell’Associazione dei Verbanisti: Riccardo Carazzetti è il presidente della Sezione della Svizzera italiana.​

(t.v.)

Locarnese e valli

Riecco il torneo di robotica per ragazzi

L’ottava edizione del First Lego League si terrà sabato 13 gennaio al DFA della SUPSI di Locarno e vi parteciperanno 13 squadre di ragazzi tra i 10 e i 16 …

Locarnese e valli

100 candeline per Laura Mattei

La signora ha festeggiato ieri, 14 dicembre, l'importante traguardo nella sua casa di Cevio, circondata da parenti e amici, ma anche dall'autorità comunale.

Locarnese e valli

Il trekking Ascona-Venezia compie 10 anni

Sono stati festeggiati al Porto patriziale con una proiezione e la mostra di foto di Massimo Pedrazzini. Anche quest’anno viaggi in catamarano.

Locarnese e valli

La Gendarmeria di Magadino tra la gente

Organizzate quattro giornate, tra luglio e agosto, a contatto con i residenti in Valle Verzasca e nel Gambarogno "per favorire i contatti e migliorare il servizio offerto …

Locarnese e valli

Così superammo l’anno senza estate

Una serata a Locarno per raccontare un anno terribile, il 1815, in cui anche il Ticino subì le conseguenze dell'esplosione del vulcano …

Locarnese e valli

Bignasco, container in fiamme

(LE FOTO) L'incendio è divampato ieri sera, giovedì, forse a causa di un sacco di cenere ancora attiva. Un episodio simile alcuni giorni fa al deposito del …

Locarnese e valli

Gambarogno: le FFS preparano i cantieri

Al via la messa in sicurezza delle aree e degli accessi di cantiere, la posa della segnaletica e la realizzazione delle infrastrutture per consentire l'avvio dei …

Locarnese e valli

Record di uccelli migratori alle Bolle

Ficedula e Fondazione Bolle di Magadino segnalano una grande concentrazione di specie alle Bolle di Magadino. Il merito è delle piogge di questi giorni.

Locarnese e valli

Rinato lo storico Hotel Fusio

Ieri la presentazione da parte dell’arch. Giovan Luigi Dazio. Dispone di 24 posti letto. Rigoroso restauro conservativo dell’albergo del 1880.

Locarnese e valli

Passaggio di testimone a TicinoSentieri

Dopo 24 anni il presidente di TicinoSentieri Ettore Cavadini passa le consegne a Stéphane Grounauer. 

Locarnese e valli

Ottimismo nel turismo sul Verbano

Nel 2017 a Locarno, dopo un 2016 positivo, la promozione è mirata alla Svizzera interna. AlpTransit è apprezzato, ma si chiedono anche treni diretti.

Locarnese e valli

Porte aperte al Papio

Ad Ascona sabato 8 aprile avranno luogo le porte aperte al Collegio Papio. Si potranno inoltre scoprire diversi progetti come quello della nuova mensa.

Locarnese e valli

Frana sulla strada a Orselina

Alcuni massi e detriti sono franati sulla strada che da Orselina conduce a Locarno Monti, in via alla Basilica. Il tratto interessato è totalmente chiuso al …

Locarnese e valli

Quando l'arte si fa in quattro

I Dicasteri cultura di Locarno e di Ascona, insieme alla Fondazione Ghisla Art Collection, hanno presentato il nuovo “Cultural Pass Ascona Locarno”. 

Locarnese e valli

Sacri Monti, ricostruita la loro storia

Affollata conferenza dello storico Lorenzo Planzi che ha presentato pagine sconosciute della Madonna del Sasso e di Brissago.

Locarnese e valli

Si è spento l'ex direttore del Giardino di Ascona

Conosciuto come la leggenda degli alberghi confederati, Hans C. Leu è scomparso all'età di 86 anni. Vinse il premio come "miglior albergatore della …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_sanremo_2018.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg